Rifondazione comunista accusa: “Alla Fondazione Città di Senigallia 25 anni di cattiva gestione”

Rifondazione comunista accusa: “Alla Fondazione Città di Senigallia 25 anni di cattiva gestione”

SENIGALLIA – “Dopo venticinque anni di cattiva gestione resa possibile da tutte le amministrazioni comunali, nel frattempo succedutesi, che anziché esercitare le funzioni di controllo loro attribuite per legge, hanno coperto e talvolta stimolato comportamenti moralmente inaccettabili, finalmente un “avvocato pazzo”, eletto presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia scopre il vaso di pandora, giunge poi a dimettersi ponendo il problema alla città”.

E’ quanto scrive, in una nota, il gruppo politico Senigallia Resistente – Rifondazione Comunista – Sinistra europea.

“Pur comprendendo le difficoltà in cui si è trovato ad operare – si legge sempre nell’intervento -, ci permetta di muoverLe una critica. Noi il 14 aprile 2021 chiedevamo l’accesso agli atti che avrebbero dovuto essere pubblici al fine di permettere ai cittadini di conoscere come veniva amministrato il patrimonio pubblico. Il giorno successivo ci si rispose di aver pazienza e che stavano lavorando per rendere trasparente la “Fondazione Città di Senigallia” con la pubblicazione dei bilanci.

“Oggi dopo cinque mesi chiedere il sostegno della città – senza prima aver reso pubblico cosa è accaduto, che strada hanno preso i milioni di euro mancanti, senza prima portare i bilanci in piazza alla conoscenza di tutti, comportamenti questi che noi abbiamo giudicato illegittimi -, non è credibile.

“Così come – afferma sempre il gruppo politico Senigallia Resistente – Rifondazione Comunista – Sinistra europea – non sono credibili le dichiarazioni pubbliche di chi farebbe meglio a tacere. Il capogruppo del Pd signor Dario Romano, che ora chiede la convocazione dei capi gruppo consiliari per comprendere cosa è accaduto, dimentica che nei cinque anni passati era il presidente del Consiglio comunale, l’organismo di controllo sull’operato della Fondazione e tutti gli anni ha visionato i bilanci, giudicandoli positivamente. Nemmeno quando gli è stato chiesto un incontro dopo un bilancio chiuso con 2.234.000 euro di perdita e la segnalazione che tutti i bilanci erano illegittimi, in quanto redatti e certificati dalla stessa persona che gestiva la spesa e la Fondazione non disponeva del Revisore dei Conti, obbligatorio per legge, ha avuto dubbi ed ha rifiutato di incontrarci scrivendoci che l’ex presidente, Dr Guzzonato, aveva spiegato tutto a lui ed ai capigruppo.

“L’ex assessore alle finanze e attuale capogruppo consiliare di Amo Senigallia, signor Gennaro Campanile, prima di parlare dovrebbe spiegarci dell’asta pubblica esperita per la vendita alla Fondazione del Musinf. Solo se riuscirà a convincerci potrebbe parlare. Tutto il resto glielo condoniamo.

“All’ex sindaco Mangialardi – si legge sempre nella nota diffusa dal gruppo politico Senigallia Resistente – Rifondazione Comunista – Sinistra europea – vogliamo ricordare semplicemente che in data 19 marzo 2018 avevamo segnalato inutilmente che i lavori di ristrutturazione delle palazzine erano eseguiti senza gare di appalto, nonostante che l’importo dei lavori avrebbe comportato una gara europea”.

“Da Ponzio Pilato pure il comportamento del sindaco attuale signor Massimo Olivetti il quale, nonostante almeno tre richieste telefoniche di incontro ed una richiesta scritta, non ha mai ritenuto utile riceverci. Questa storia, al pari di altre scelte importanti (urbanistica, variante generale al P.R.G., centro storico) dimostra la commistione avvenuta, nell’ultimo decennio, fra il Pd e la destra, che insieme hanno votato tutte le scelte strategiche, causa del declino della città. Se ci sarà data ospitalità, considerato che chi dovrebbe non lo sta facendo – conclude il gruppo politico Senigallia Resistente – Rifondazione Comunista – Sinistra europea -, porteremo la città a conoscenza delle decisioni che hanno portato allo sfascio la Fondazione Città di Senigallia”.

 

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: