A Senigallia fine settimana dedicato alla storia del viaggio, alla rivoluzione digitale e alla città

A Senigallia fine settimana dedicato alla storia del viaggio, alla rivoluzione digitale e alla città

SENIGALLIA – Il prossimo weekend si profila come una occasione unica di incontro con la cultura, attraverso un ricco calendario di iniziative predisposto dall’Associazione di Storia Contemporanea.

Si inizia venerdì 11, alle ore 18.00, con la presentazione del “Piccolo dizionario della grande trasformazione digitale”, a cura dell’ingegner Pieraugusto Pozzi (Aras Edizioni, 2021, pp. 205), un’opera innovativa che spiega come è cambiato il mondo negli ultimi quarant’anni grazie al mondo digitale: l’insieme degli effetti prodotti dalla innovazione continua e pervasiva delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella società viene spiegata in maniera lucida e chiara, raccontando le diverse realtà, da Google al mondo degli algoritmi, che hanno cambiato la nostra esistenza.

Di ciò parlerà il curatore, ingegnere elettronico bolognese, che ha lavorato a lungo nell’industria e nella ricerca sulle reti di calcolatori ed è stato, dagli anni Novanta, Direttore FTI. Per partecipare bisogna essere muniti di green pass e prenotarsi presso l’Associazione organizzatrice (basta scrivere una mail con cui si manifesta l’intenzione di partecipare, seguita dal proprio nominativo, ad ascontemporanea@gmail.com).

Segue sabato 12, con orari 10-13 e 16-20, un appuntamento che i senigalliesi conoscono bene da circa un decennio, il Convegno internazionale sulla storia del viaggio, viaggiatori e viaggiatrici. Il V Convegno internazionale di studi odeporici, intitolato “Viaggiare nel mondo diviso 1946-63”, esplora la complessa realtà del secondo dopoguerra e lo fa coniugando linguaggi e discipline diverse, dalla politica alla storia dell’arte, dalla letteratura all’astronomia, dal mondo dello sport alle spy-stories. Come in passato arriveranno in città noti studiosi internazionali.

Chi prenderà parte alle due sessioni riceverà gratuitamente una copia degli atti, in uscita a febbraio prossimo presso l’editore Marsilio. Anche per presenziare al Convegno bisogna, secondo le norme vigenti, possedere il green pass e prenotarsi alla sopra citata casella di posta elettronica.

Gran finale, domenica 12 settembre, alle ore 18.00, sempre nella splendida cornice della Rotonda a mare, con la presentazione della nuova monografia di Marco Severini, “Senigallia. Storia di una città e delle sue trasformazioni 1797-2021” (edito da Il lavoro editoriale, 2021, pp. 582) che sarà al centro di una discussione coordinata dalla prof.ssa Lidia Pupilli (direttrice scientifica dell’Associazione), con interventi del dr. Carlo Giacomini, direttore dell’Archivio di Stato di Ancona, e del dr. Andrea Pongetti, storico e socio fondatore ASC.

Senigallia non aveva mai avuto un libro che ricostruisse le complesse vicende della contemporaneità: in questo caso si parte dalla fine del Settecento e dall’arrivo dei principi rivoluzionari per arrivare fino all’attuale pandemia: tanti dunque i periodi nuovi analizzati dallo storico dell’Università di Macerata, tra cui il primo ventennio del XXI secolo, un’età di profonde trasformazioni, ma anche di occasioni mancate, per la città adriatica. Per questo evento bisogna prenotarsi presso la Libreria Iobook, co-organizzatrice della presentazione. Al convegno e alla presentazione del volume sulla storia della nostra città porterà i saluti il sindaco Massimo Olivetti che l’ente di via Chiostergi ringrazia per aver riconosciuto l’alto valore culturale delle iniziative programmate.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: