Ora anche a Senigallia c’è un Comitato Slow Food

Ora anche a Senigallia c’è un Comitato Slow Food

SENIGALLIA – Un nuovo Comitato Slow Food Senigallia è stato nominato nell’ambito di una delle serate del progetto “Marche, dalla Vigna alla Tavola” promosso dall’associazione Discovery Marche con il sostegno della Regione Marche-Assessorato all’Agricoltura per la valorizzazione del patrimonio vitivinicolo e del turismo nella regione.

Progetto per il quale la Regione ha messo a disposizione un milione e mezzo di euro.

Nella suggestiva cornice del “Bruna Bistrò”, sul lungomare Dante Alighieri di Senigallia, lo chef Michael Baccani ha accolto una delle tappe del percorso “Marche, dalla Vigna alla Tavola” proponendo il matrimonio di gusto tra il brodetto alla Senigalliese, tradizione cuore del territorio, con i vini delle cantine di Federico Mencaroni, di Clara Marcelli e di Colle Jano. Nell’ambito della serata, organizzata in collaborazione con Slow Food e che ha registrato il sold-out già solo con le prenotazioni lo scorso weekend, è stato nominato il nuovo Comitato Slowfood Senigallia. La condotta territoriale – impegnata nella mission istituzionale di ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi – comprende i comuni di Montemarciano, Morro d’Alba, Ostra, Senigallia e Trecastelli.

Il nuovo comitato di condotta è composto da Michele Maria Piccioni (fiduciario); Daniele Zecca (segretario); Andrea Cerigioni (tesoriere) e da Fabrizio Franceschetti, Daniela Manoni e Mariangela Truffellini (consiglieri).

Non è un caso che il progetto regionale “Marche, dalla Vigna alla Tavola”, con i suoi numerosi appuntamenti promossi da Discovery Marche possa contare sulla collaborazione della condotta territoriale di Slow Food, essendo anche l’obiettivo della Regione Marche quello di valorizzare il distretto vitivinicolo della regione creando una rete turistica che faccia dell’accoglienza, del bere e mangiare di qualità, i suoi capisaldi.

«Il bando regionale “Marche: dalla vigna alla tavola” – ha dichiarato il vicepresidente della giunta regionale e assessore all’Agricoltura Mirco Carloni in occasione del lancio del progetto – è stato pensato con l’obiettivo di stimolare la ripartenza delle attività produttive dopo la pandemia e la grande adesione da parte di operatori turistici, albergatori e produttori è stato il segno evidente di una scelta fortemente attesa e che si è calata nel tessuto economico della regione». Tutti i prossimi eventi in calendario, su www.discoverymarche.it o alla pagina Facebook DiscoveryMarche.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: