Alleanza tra amministrazioni e associazioni per lo sviluppo di un turismo ambientale e sostenibile

Alleanza tra amministrazioni e associazioni per lo sviluppo di un turismo ambientale e sostenibile

SERRA DE’ CONTI – Fare rete per turismo il più possibile sostenibile e vicino all’ambiente: con questo intento, presso la Terrazza di Casale Rita, adiacente alla Cantina CasalFarneto del produttore Paolo Togni, si è tenuto nel pomeriggio di oggi un incontro operativo tra amministratori e associazioni per confrontarsi su una strategia condivisa di sviluppo del turismo ambientale.

Alla presenza di Sebastiano Venneri, Responsabile Nazionale Turismo di Legambiente, di Fabio Renzi, Segretario Generale di Symbola, Ugo Pesciarelli, Presidente della Comunità Montana Esino-Frasassi, Luigi Cerioni, Presidente della Provincia di Ancona, Chiara Biondi Consigliere Regionale e Marco Ciarulli, Direttore di Legambiente Marche si sono gettate le basi per l’avvio di un percorso virtuoso, in cui il territorio possa essere  il luogo avanzato di sperimentazione di nuove strategie turistiche regionali, basate sull’innovazione e sulla sostenibilità ambientale.

“A nome mio, ma anche di tutti i cittadini di Serra De Conti, vi do il benvenuto e ci sentiamo onorati che il territorio che rappresento ospiti questo incontro” ha esordito Letizia Perticaroli, Sindaco di Serra De’ Conti “Il luogo in cui ci troviamo rappresenta una delle eccellenze della produzione vitivinicola dell’area del Verdicchio e ritengo sia il ‘pensatoio’ adatto per definire un processo di sviluppo e promozione condiviso”

Nel primo appuntamento in presenza dopo le restrizioni anticovid, come ha sottolineato il Direttore di Legambiente Marco Ciarulli,  si è aperto un confronto caratterizzato da anime diverse, ma che proprio per questo può consentire ai rappresentati del territorio di  essere “animatori elettricisti” di un futuro che sappia alimentare un turismo gentile e poco impattante.

Sebastiano Venneri, Responsabile Nazione Turismo di Legambiente ha portato  il punto di vista di non marchigiano, parlando di una congiuntura che nella negatività della pandemia ha portato ad uno spostamento dell’attenzione degli italiani sui territori della porta accanto, con un interesse verso aree di un’Italia poco conosciuta e prodotti turistici nuovi come bike e canyoning. Un interesse che, essendo travolgente, non può non essere impattante e che richiede, per questo di non farsi trovare impreparati, diventando anche opportunità per rimodellare il territorio e renderlo   migliore.

Luci e ombre del percorso  turistico locale sono state sottolineate dalla Responsabile Turismo di Legambiente Marche Marina Galeassi, a cominciare dal superamento di norme farraginose e restrittive, carenza di finanziamenti e scarsa disponibilità a fare rete e creare sinergie. Strutturare i comuni è il punto di partenza per poter dare avvio ad una unione formale, su cui improntare progetti concreti.

Ugo Pesciarelli, presidente dell’Unione Montana ha sottolineato l’importanza di competenza e organizzazione dell’offerta  turistica molto variegata e di nicchia del nostro territorio che, per natura, non può non essere integrata.

A quasi un anno dall’insediamento la Consigliera Chiara Biondi, ha fatto il punto sulle politiche della Regione, dalla nascita  dell’Agenzia per il Turismo alle proposte di legge per la valorizzazione dei  Borghi e Centri storici delle Marche all’enoturismo e alla valorizzazione delle Dimore Storiche. “Siamo aperti all’ascolto di qualsiasi proposta che possa contribuire al raggiungimento degli obietti che la regione sta perseguendo”.

A conclusione dei lavori Fabio Renzi, Segretario Generale di Symbola, ha ricordato come la  creazione di  alleanze sul turismo, può diventare una leva in un’ottica che vedrà in futuro il cambiamento delle geografie amministrative, con i territori intesi come grandi spazi urbani policentrici.

Rientra nell’iniziativa di questo pomeriggio anche il ricco programma di eventi che da oggi a domenica 19 settembre prevedono escursioni in bicicletta, nordic wolking e trekking in abbinamento a visite culturali e degustazioni enogastronomiche nell’area compresa tra i comuni di Montecarotto, Poggio San Marcello, Rosora, Mergo, Serra San Quirico e Serra De’ Conti, nell’ambito delle Giornate di Buoni Turismi di Legambiente.

L’incontro di questo pomeriggio si fonda proprio sull’esperienza dei Buoi Turismi, con cui l’associazione ambientalista ha promosso una stretta collaborazione con le istituzioni del territorio per la promozione di un turismo sostenibile.

In particolare sono stati nove i comuni della Vallesina con cui, nel corso degli ultimi anni, sono stati avviati  dei percorsi di confronto e  partecipazione attiva più stretti come, tra gli altri, la promozione del distretto cicloturistico della Vallesina  e il Forum del Turismo Ambientale in Vallesina che si è svolto a Genga nel 2019.

Buoni turismi è quindi la sintesi del lavoro fatto in questi anni con una pluralità di obiettivi:

  • aggregare un territorio eterogeneo per presentarsi come un unicum che racchiude diverse identità che lo caratterizzano;
  • ottimizzare l’utilizzo dei finanziamenti del PNRR, il cui asse strategico si fonda su rivoluzione verde e transizione ecologica e che pertanto richiede un’attenzione meticolosa all’individuo e al territorio in cui vive, per moltiplicarne in maniera esponenziale le ricadute positive;
  • trovare vie alternative per un regione dove l’economia manifatturiera ha conosciuto una pesante crisi negli ultimi anni e per cui turismo, cultura, territorio, valorizzazione de prodotti tipici possono rappresentare gli sbocchi naturali.

Il dibattito si è concluso con la volontà di promuovere tavoli di lavoro e il coinvolgimento di tutti gli altri attori del territorio, compresi gli stessi cittadini, al fine di rendere più capillare, ma facile e naturale anche con il contributo della tecnologia, la fruizione del territorio.

All’incontro, che si è aperto con una visita alle vigne e alla cantina di Casalfarneto guidata da Paolo Togni e Danilo Sallusti Direttore della Cantia, hanno preso parte anche Letizia Perticaroli sindaco di Serra De Conti, Tommaso Borri e Mario Bondoni rispettivamente sindaco e vice sindaco di Serra San Quirico , il sindaco di Montecarotto Giuseppe Paoloni  e il vice sindaco Novello Carbini, Fausto Sassi sindaco di Rosora e il vice Paolo Bernardini,  l’assessore al turismo del Comune di Mergo Simone Cola, Luigi Cerioni presidente della Provincia di Ancona e sindaco di Cupramontana, Marina Galeassi Responsabile Turismo Legambiente, Derek De Barnes, presidente Consorzio Turistico Esino Frasassi.

Presenti anche rappresentanti della FIAB, Nordic Walking Marche, Circolo della Natura, Proloco Comunali, Consorzio Turistico Esino Frasassi.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: