Ecco come sarà trasformato a Senigallia Viale Anita Garibaldi

Ecco come sarà trasformato a Senigallia Viale Anita Garibaldi

SENIGALLIA – E’ stato approvato il progetto definitivo di risanamento conservativo e statico di Viale Anita Garibaldi, riguardante il tratto di strada compreso tra la rotatoria di Via Capanna e Via Mercantini.

I lavori prevedono la realizzazione di due marciapiedi laterali, una pista ciclabile a doppio senso di circolazione, la doppia alberatura della strada, il mantenimento del senso unico attuale e parcheggi su un lato della strada.

Verranno completamente rinnovati tutti i sottoservizi: acquedotto, fognatura bianca, fognatura nera, cavidotti dell’illuminazione pubblica e della fibra ottica, linea del metano.

Il costo complessivo dell’opera ammonta a 3.043.212 euro di cui 1.457.700 euro a carico del Comune e 1.585.512 euro a carico di Viva Servizi spa. Detti oneri, Iva compresa, prevedono anche le indagini per la ricerca di eventuali residuati bellici ed il nulla-osta per la ricerca archeologica.

Molto importante sarà la separazione della fognatura bianca da quella nera in quanto consentirà, quando tutto Viale Garibaldi sarà completato, di evitare sversamenti in mare (in caso di piogge violente) che potrebbero comportare la sospensione della balneazione, come successo in passato.

Appena espletata la gara per l’affidamento dei lavori, potranno iniziare i lavori, verosimilmente nel prossimo mese di gennaio.

Martedì sera, al Cinema teatro Portone, l’Amministrazione comunale incontrerà la cittadinanza, in primo luogo per illustrare il progetto e, prima dell’inizio dei lavori, per illustrare i vari stralci di intervento, le modifiche alla circolazione e le misure di mitigazione del disagio.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Un pensiero su “Ecco come sarà trasformato a Senigallia Viale Anita Garibaldi

  • 25 Settembre 2021 in 9:30
    Permalink

    bello e “faraonico” , ma non condivido la posizione (invertire?) dei marciapiedi e renderli di uguale larghezza-ampiezza.
    m.l.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: