Uccise il figlio con un colpo di pistola, Pasquini sarà processato il 10 dicembre

Uccise il figlio con un colpo di pistola, Pasquini sarà processato il 10 dicembre

ANCONA – La Procura della Repubblica di Ancona ha chiesto il giudizio immediato per l’ex ferroviere Loris Pasquini che, lo scorso 29 marzo, uccise il figlio, con un colpo di pistola, nell’abitazione alla periferia di Roncitelli. L’udienza si terrà il 10 dicembre.

Pasquini, 72 anni, che ha subito confessato il delitto, punta all’eccesso colposo di difesa. Infatti, prima di sparare un colpo di pistola, con una Beretta calibro 9, detenuta illegalmente, il pensionato senigalliese era stato colpito, con un bastone, dal figlio Alfredo al termine dell’ennesima lite.

Era stato lo stesso Alfredo – 26 anni – a chiedere, con una telefonata al 118, i soccorsi. Ma l’intervento dei sanitari era risultato vano, in quanto il giovane, colpito alla giugulare, al loro arrivo era già morto.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: