Ricevuti in Comune i responsabili dell’Asnet, associazione sarda che si occupa di emodializzati e trapiantati

Ricevuti in Comune i responsabili dell’Asnet, associazione sarda che si occupa di emodializzati e trapiantati

 SENIGALLIA – Il presidente dell’Associazione regionale nefropatici, emodializzati e trapiantati (ASNET) della Sardegna, Bruno Denotti, ha fatto visita, questa mattina, a Senigallia. Ad accoglierlo e a fare gli onori di casa, nella Residenza municipale, il sindaco Massimo Olivetti e il presidente del Consiglio Massimo Bello.

L’Associazione Asnet è una grande e dinamica Associazione, con sede a Cagliari e a Quartu Sant’Elena. In occasione del Pellegrinaggio Nazionale dei Trapiantati, che si è svolto ieri a Loreto, alla presenza di oltre 400 volontari provenienti da tutte le regioni italiane, Bruno Denotti oggi ha ricambiato la visita istituzionale che un mese fa il Presidente del Consiglio Bello ha fatto, recandosi proprio nel capoluogo sardo per una serie di incontri con i Presidenti dei Consigli Comunali di alcune città della Sardegna. L’Associazione ASNET fa parte del Forum Nazionale delle Associazioni Onlus, che riunisce ben quattordici associazioni regionali di nefropatici e di trapiantati, il cui Presidente nazionale è il dott. Andrea Vecchi, chirurgo dei trapianti di rene all’Ospedale Torrette di Ancona.

Il sindaco Olivetti e il presidente Bello hanno donato all’Asnet alcune pubblicazioni sulla storia della città e delle stampe, che dipingono i luoghi più affascinanti di Senigallia. “Le Marche e Senigallia sono bellissime ed interessanti – ha detto il presidente dell’Associazione regionale sarda – con paesaggi, storia, tradizioni, monumenti, economia e cultura di grande rilievo. Auspico che tra Senigallia, Cagliari e Quartu Sant’Elena si possano aprire un dialogo e una collaborazione fattivi”.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: