Mille studenti da tutt’Italia collegati con i Fosforo Studios della Cesanella per lo show di scienza

Mille studenti da tutt’Italia collegati con i Fosforo Studios della Cesanella per lo show di scienza

SENIGALLIA – Mille studenti da tutt’Italia questa mattina (mercoledì 13 ottobre), sono stati collegati per lo streaming dello show di scienza del festival BergamoScienza che si svolge direttamente dai Fosforo Studios della Cesanella, a Senigallia.

Un numero esorbitante, 956 studenti per la precisione, che racconta il grande desiderio di sperimentare, meravigliarsi, mettersi in gioco delle scuole italiane grazie agli spettacoli di scienza dell’associazione culturale Next.

Lo spettacolo “Scienzazionale” mostrerà grazie a una regia multischermo gli esperimenti più sorprendenti e scenografici che i fedeli di Fosforo conoscono bene, come le frequenze dello spettro elettromagnetico e il fuoco che si innesca e propaga.

Intanto ad Ancona è arrivato il container, che ha sostato per il mese d’agosto in piazza Manni a Senigallia, del progetto Pandora, sulla comunicazione del rischio. Fondazione Caritas, la Politecnica delle Marche e l’Università degli studi di Camerino, insieme a Next, hanno ideato questo spazio visivo e parlante, che racconta attraverso video e immagini cos’è il rischio e come affrontare le emergenze. Il container è ora presso il Dipartimento di Scienza della vita e dell’ambiente di Univpm, visitabile dagli studenti, e da fine ottobre farà tappa a Jesi, Fabriano e infine Camerino.

Moltissime le attività di questo autunno per gli amanti della scienza, con i tanti festival finalmente da vivere in presenza. Per esempio l’Internet Festival di Pisa, dove Fosforo ha allestito un’escape room e portato attività di didattica della robotica in Piazza dei Miracoli, con una spettacolare tela su cui sono scivolati disegni con la luce.

Ogni mattina poi il progetto CrEsco (Contesti ricreativi di educazione e scoperta), sostenuto dal comune di Senigallia, porta a Casa San Benedetto e a Bosco Mio le classi del territorio, di ogni ordine e grado, per attività didattico-scientifiche in presenza. In linea con lo spirito della divulgazione scientifica divertente i prossimi venerdì di ottobre, in collaborazione con la Casa della gioventù, sarà possibile, per i ragazzi portatori di handicap, sperimentare il tinkering con le proprie mani, insieme alle famiglie che hanno voglia di vivere la natura.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: