Kit didattici in legno donati ai bambini delle famiglie seguite a Senigallia dalla Caritas

Kit didattici in legno donati ai bambini delle famiglie seguite a Senigallia dalla Caritas

SENIGALLIA – 50 kit didattici in legno in dono a bambini e bambine delle famiglie più vulnerabili del territorio, tra quelle seguite da Caritas Senigallia. Un progetto originale, solidale e ingegnoso quello dell’associazione Next in collaborazione con la cooperativa sociale Undicesimaora e due istituti superiori di Senigallia, il Corinaldesi e l’IPSIA, per affrontare il grave problema della povertà educativa con fantasia e talento. Proprio stamattina una delegazione composta da 17 studenti delle classi IV e V ITB (chimico) dell’IPSIA Bettino Padovano, della III RIM (economico) e III CAT (tecnologico) del Corinaldesi ha consegnato i giochi al Centro di solidarietà.

Il laboratorio di creatività, fabbricazione digitale e spazio di apprendimento per affrontare in modo innovativo e stimolante le materie scientifiche si chiama Factory Lab – A scuola di innovazione. Venti studenti del biennio dei due istituti, a livello volontario, si sono impegnati, affiancati da Mattia Crivellini e Alessandro Gnucci di Next, nella progettazione di rompicapi in legno dedicati a bambini di varie fasce di età. I giochi sono stati progettati e sviluppati dai ragazzi e realizzati dalla falegnameria della cooperativa Undicesimaora.

Grazie all’obiettivo reale della creazione di kit didattici, gli studenti si sono misurati con veri laboratori in stile Fab Lab, attraverso l’uso dei metodi del project based learning, del tinkering, del teach to learn. Al termine del percorso gli studenti si sono cimentati nella disseminazione di quanto appreso e costruito, insegnando a bambini e insegnanti come utilizzare e costruire i kit didattici e promuovendo le materie scientifiche, per diffondere l’educazione e riflettere sull’educazione di qualità, come previsto dall’obiettivo 4 dell’Agenda 2030 dell’ONU.

I nuclei familiari selezionati per ricevere i kit, scelti tra i beneficiari di progetti specifici relativi alla povertà educativa e tra le famiglie colpite più in profondità dalle conseguenze negative della pandemia, riceveranno i cinque tipi di kit, divisi per fascia di età, dai 4 ai 10 anni.

Il progetto Factory Lab – A scuola di innovazione nasce immaginando di fornire attività di carattere educativo nelle materie STEM (Sciences, Technology, Engineering and Mathematics) a bambini, bambine, ragazzi e ragazze, le cui opportunità educative, in presenza e al di fuori del contesto domestico sono state fortemente limitate dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: