Al Goldoni di Corinaldo parte la nuova stagione teatrale

Al Goldoni di Corinaldo parte la nuova stagione teatrale

Giovedì il primo appuntamento. Ma c’è, soprattutto, grande attesa per lo spettacolo amatoriale Il postino di Neruda – in cartellone sabato sera – affidato al “Teatro Time” di Vittorio Saccinto con Cristian Catalani, Paolo Pirani e Ilaria Cingolani

CORINALDO – Prosa, gospel, teatro ragazzi e amatoriale: la prima parte della stagione teatrale 2021/22 a Corinaldo è servita. Realizzata da Comune e Amat con il contributo della Regione Marche, Teatro Time e Atgtp Teatro Ragazzi, il cartellone teatrale corinaldese è pronto ad arricchire la comunità.

Lo spettacolo di prosa IL TEST di giovedì 11 novembre ore 21.15 di Jordi Vallejo con Roberto Ciufoli (regista e attore), Benedicta Boccoli, Simone Colombari e Sarah Biacchi aprirà le scene della nuova stagione.

“Cosa preferisci: centomila euro subito o un milione di euro fra dieci anni?”. Hector e Paula, coppia non priva di problemi economici, devono rispondere a tale quesito. Cosa può mai nascondersi dietro l’innocuo ‘è meglio un uovo oggi o la gallina domani’? Rispondere ‘dipende dallo stato di salute della gallina’ denota sagacia, cinismo o analisi pragmatica? Qualunque sia lo scopo di un test, il risultato finale sarà sempre una scoperta o la conferma di un comportamento che addirittura può sconvolgere chi viene testato. I protagonisti vengono letteralmente travolti dagli esiti di quello che all’apparenza è solo un inoffensivo test comportamentale.

A seguire, appuntamento con lo spettacolo amatoriale affidato al “Teatro Time” di Vittorio Saccinto. Sabato 13 novembre (ore 21:15) IL POSTINO DI NERUDA, pièce teatrale scritta e diretta da Vittorio Saccinto per Laboratorio a Scena Aperta di Ostra con Cristian Catalani, Paolo Pirani e Ilaria Cingolani.

Il postino di Neruda è un romanzo di Antonio Skármeta pubblicato nel 1986. Il titolo originale è Ardiente Paciencia, sebbene il libro sia più conosciuto nei paesi latino-americani con il titolo El cartero de Neruda (da cui il titolo in lingua italiana). Al romanzo è ispirato il film con Massimo Troisi “Il postino”, del 1994.

Mario Jimenez, figlio di José Jimenez, pescatore del paesino cileno di San Antonio (CRISTIAN CATALANI), decide un giorno del 1969 di abbandonare il lavoro di famiglia e di accettare un lavoro come postino per consegnare la posta a Isla Negra per un destinatario particolare, il poeta Pablo Neruda (PAOLO PIRANI).

Munito di bicicletta, Mario si dedica al nuovo lavoro con puntualità ed entusiasmo e con la speranza di trovare un giorno il coraggio di farsi autografare dal maestro la sua copia dell’amato libro Odi elementari, comprata con il suo primo stipendio. Finalmente, nella routine quotidiana della consegna della posta, Mario ha l’opportunità di scambiare le prime parole con Neruda e già dalla prima conversazione apprende per la prima volta il significato della metafora. Un giorno, dopo un vano tentativo di creare una sua metafora scrutando l’andirivieni dell’oceano, Mario decide recarsi alla vicina osteria, dove rimane stravolto dalla visione di una ragazza. La visione, di nome Beatriz (ILARIA CINGOLANI), è purtroppo solo oggetto di lunghe contemplazioni, in quanto il ragazzo è incapace di proferir parola davanti a lei. Durante la consegna di un telegramma urgente a Neruda, avente ad oggetto l’offerta per la candidatura alla Presidenza della Repubblica dal Comitato Centrale del Partito Comunista Cileno, Mario non resiste dal rivolgersi al poeta nella speranza di ricevere sia il suo aiuto per riuscire a parlare alla ragazza, sia una poesia per far colpo su di lei.

Lo spettacolo sarà poi replicato al Teatro Portone di Senigallia (ingresso posto unico euro 10,00 – accesso solo con green pass) sabato 27 novembre alle ore 21:15.

Giovedì 9 dicembre ancora un appuntamento con la prosa con la rappresentazione CASALINGHI DISPERATI di Cinzia Berni e Guido Polito con Nicola Pistoia, Max Pisu, Gianni Ferreri e Danilo Brugia, Regia di Diego Ruiz. Giovedì 23 dicembre ore 21:15 lo spettacolo GOSPEL VOICES FAMILY, voci Banji Tofade, Ekua Simons, Jasmine Ashley Terrell, Fatimah Provillon, piano e organo Hammond, direzione artistica Dario Dal Molin concluderà la prima parte della stagione dando appuntamento agli spettatori del Teatro Goldoni per la stagione 2022, che sarà altrettanto ricca di sorprese e spettacoli da non perdere.

Presente anche il Teatro Ragazzi con “Cappuccetto Rosso” di e con Luca Paci e Roberto Primavera, un teatro di figura con attori, burattini, muppets e maschere (21 novembre ore 17:00) e “ABC del Natale” con Alessandro Calabrese e Gianni Rossi, regia Angelo Facchetti (domenica 12 dicembre ore 17:00).

«Tornare a teatro è come tornare a respirare una “boccata” d’aria fresca. –  sottolineano il sindaco Matteo Principi e l’assessore alla cultura Giorgia Fabri- Ci sembra quanto mai doveroso evidenziare subito il nostro grato riconoscimento al sostegno offerto per la migliore realizzazione di questa “riapertura” dall’immancabile Amat (Associazione Marchigiana delle Attività Teatrali), al MiC (Ministero della Cultura) e per esso alla Regione Marche, all’ATGTP (Associazione teatro giovani Teatro pirata), a Teatro Time. Un incontro con artisti e tecnici, sostenitori e collaboratori, ma soprattutto con il pubblico, tanto con gli affezionati frequentatori del Goldoni  fin dalla sua riapertura quanto, ci auguriamo, con i nuovi interessati all’arte scenica declinata in tante e accattivanti forme diverse: dalla prosa professionista a quella amatoriale, dal teatro per ragazzi alla musica di qualità, alle eventuali altre proposte che andranno ad arricchire un’offerta culturale che rende il teatro di Corinaldo un luogo significativo per quantità e qualità della programmazione. In una stagione teatrale che si pone quale anello di congiunzione tra un momento di stallo e una luminosa seppur faticosa ripresa, si è deciso di suddividere la programmazione artistica del Goldoni 2021/2022 in due parti, a cavallo del biennio, con una sorta di ghiotta anteprima nel 2021   e una seconda parte di prosa e danza professionista che si dipanerà, come di consueto, da gennaio alla tarda primavera del ‘22. Di questa seconda parte è di prossima pubblicazione il cartellone con nomi e titoli di spicco.

Altra notizia che ci sembra opportuno rendere nota alla comunità e al pubblico particolarmente fidelizzato è che, per i motivi contingenti e del tutto eccezionali in cui operiamo in questi frangenti, non è sembrato opportuno attuare la tradizionale campagna abbonamenti che, invece, sarà ripresa nei canoni consueti a partire dalla stagione 2022/2023. Questo, per lo meno, è l’intento e la speranza forte dell’Amministrazione Comunale e di questo assessorato in primis. Chiedendo a tutti la disponibilità a non abbandonare un luogo specialissimo come il teatro, a condividere con noi (amministratori, personale, collaboratori e sostenitori) il rinnovarsi di un “rito” di forte impatto sociale, ritrovare le condizioni di aggregazione e formazione che solo il teatro può realizzare con la forza travolgente della comunicazione multisensoriale, della partecipazione collettiva di pubblico, attori e tecnici alla mensa dei sentimenti, della disposizione d’animo che ciascuno di noi offre  all’ingresso del teatro e all’inizio di ogni spettacolo ad affrontare un viaggio in un sogno sognato ad occhi aperti. Perché non dimentichiamo la lezione di alcuni dei nostri più grandi interpreti, maschili e femminili, secondo i quali “il teatro è quel luogo dove tutto è finto ma niente è falso”. Rincarando la dose l’immenso Eduardo secondo il quale “la vita è un teatro dove le prove vengono male, per cui il teatro supera la vita stessa”. Vi aspettiamo pertanto, quest’anno e l’anno prossimo, con lo slancio, la passione e la voglia di sempre di offrire una volta di più un’occasione di incontro, di confronto, di crescita, di umanità condivisa.»

———————————-

Informazioni

Dato il numero limitato dei posti la prenotazione è sempre obbligatoria, tre giorni prima di ogni spettacolo

Cell. 338 6230078 – teatro@corinaldo.it

———————————-

Biglietti spettacoli Prosa

1° settore € 18,00 – 2° settore € 15,00

Diritto di prevendita € 2,00

Ridotti

Ragazzi 16-30 anni e possessori della “Carta del Donatore” AVIS

1° settore € 15,00 – 2° settore € 12,00

———————————-

La Domenica dei Ragazzi

Ingresso adulti € 8,00 (ridotto Soci Coop € 7,00)

Ingresso ragazzi € 6,00

Ingresso bambini sotto i 3 anni € 0,50

Biglietti in vendita presso la biglietteria del Teatro Goldoni da giovedì a sabato 10.00-12.00 e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo – Info e prenotazioni tel. 338 6230078

Promozione per i nonni – Accompagna i tuoi nipoti a Teatro e avrai un ingresso omaggio

Promozione per i ragazzi – Vieni a 3 spettacoli e avrai un ingresso omaggio per il terzo spettacolo

Il tuo Compleanno a Teatro – Invita gli amici ad uno spettacolo in cartellone, paghi per loro 5,00 € e tu entri gratis…Auguri!

Prenotazione obbligatoria

Tel. 0731 56590 / 334 1684688 – biglietteria@atgtp.it (da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: