“Costi più alti per utilizzare le palestre: questo il regalo di Natale della Giunta di Senigallia”

“Costi più alti per utilizzare le palestre: questo il regalo di Natale della Giunta di Senigallia”

Polemica presa di posizione dei gruppi consiliari del Partito democratico, di Vivi Senigallia, Vola Senigallia e Diritti al Futuro dopo l’inopportuna decisione dell’Amministrazione comunale

SENIGALLIA – “Con una decisione senza precedenti, la Giunta ha deliberato l’aumento delle tariffe per l’utilizzo delle palestre scolastiche in orario extrascolastico”. Inizia così un documento diffuso questa mattina dai gruppi consiliari del Partito democratico, di Vivi Senigallia, Vola  Senigallia e Diritti al Futuro nel quale si prende in esame l’inopportuno aumento deciso dall’Amministrazione comunale.

“La novità di questa decisione, oltre che nell’inusualità del momento in cui esce, ovvero sotto Natale, sta nell’aumento delle tariffe delle seguenti palestre: Palazzetto dello Sport, palestra Campo Boario, palestra Leopardi, palestra Belardi, palestra Marchetti, palestra Vallone, palestra Puccini, palestra Montignano, palestra Rodari, palestra Pascoli.

“Un aumento del 400% deciso esclusivamente dall’attuale Amministrazione, in particolare dal vicesindaco Pizzi, che metterebbe in ginocchio le tante società sportive già in difficoltà a causa della pandemia che ha portato ad una forte diminuzione delle iscrizioni.
“Ma non solo, infatti il provvedimento prevede anche una forte riduzione degli orari di utilizzo delle palestre da parte delle società che dovrà essere subordinato alle prioritarie esigenze della scuola il che provocherebbe una grave diminuzione degli spazi a disposizione delle società sportive.
“Un provvedimento ingiustificato ed inopportuno – si legge sempre nel documento – che viene imposto in un momento delicato e che potrebbe portare alla chiusura di tante attività sportive.

“Il tutto attuato, ancora una volta, senza coinvolgere minimamente il Consiglio comunale e i consiglieri e comunicandolo alle società sportive solo a decisione presa tradendo così le promesse elettorali di un anno fa in cui si assicurava che nessuna decisione sarebbe stata calata dall’alto.
Un fatto grave e senza precedenti che non lasceremo cadere nel vuoto.
“La “Giunta del cambiamento”, guidata dal sindaco Olivetti, si assuma le proprie responsabilità, senza dare colpe alla precedente Amministrazione. Anche perché, dopo un anno, sarebbe francamente ridicolo”, concludono gli esponenti dei gruppi consiliari del Partito democratico, di Vivi Senigallia, Vola  Senigallia e Diritti al Futuro.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: