Domenica il ciclocross torna a Barbara per rendere omaggio al grande Americo Severini

Domenica il ciclocross torna a Barbara per rendere omaggio al grande Americo Severini

BARBARA – Domenica 28 novembre, il ciclocross torna nel ‘Tempio del Ciclocross Marchigiano’: a Barbara.

Il “1° Memorial Americo Severini” rende omaggio al ‘Barbarino’: il ‘Campionissimo’ locale, l’effervescente  esponente del ribattezzato ‘Genio Barbaro’, scomparso (quasi 89enne) all’inizio di aprile dell’anno scorso.

Severini continua a pedalare nell’eccelso gruppo dei ‘miti’ del cross, quale professionista pluritricolore, vicecampione mondiale, abbonato al podio iridato, costante funambolo-spettacolo e protagonista ai più alti piani internazionali negli anni Cinquanta-Sessanta. ‘Mito’ unico, per la propria dirompente personalità creativamente fuori schema.

L’appuntamento barbarese si preannuncia tecnicamente rilevante: per qualificata partecipazione quantitativa (già 170 gli iscritti), spettacolarità del tracciato in suggestivo saliscendi, solida struttura organizzativa (che ha nel rispetto delle norme sanitarie il proprio cardine).

In regia opera da mesi GIORGIO BORIA (già campione polivalente nelle categorie giovanili) affiancato da MAURIZIO MINUCCI (responsabile della manifestazione).

La società ENERGIA BARBARA fa tandem con il GRUPPO SPORTIVO PIANELLO – Diego Schiaroli.

Promuove, patrocina e collabora il Comune di Barbara, il cui primo cittadino (ciclofilo e già bomber calciofilo) RICCARDO PASQUALINI premia i primi tre di ogni categoria e la doppia scuderia regina in piazza Cavour, nel Monumento ai Caduti.

La formula è onnicomprensiva: pedalano (e vanno di passo podistico, bici in spalla) tutti e di ogni ente, dagli open-élite-under 23 ai giovanissimi.

L’anello (fruibile e godibile) si sviluppa per 2.500 metri, valorizzato e reso intrigante dagli ostacoli naturali ed artificiali.

Il fondo è misto. Il nastro di partenza e arrivo è asfaltato.

La festa della ‘ruota infangata’ inizia alle 8, con il ritrovo della policroma carovana interregionale in contrada Coste, nell’area dell’imprendoriale sito simbolo cittadino, l’Azienda Vinicola Santa Barbara.

Il denso PROGRAMMA viene agonisticamente inaugurato alle 10, quando si abbassa la prima delle quattro bandierine.

Barbara torna a tradursi in crocevia del ciclopratismo, ospitando tanto la tappa del federciclistico Adriatico Cross Tour quanto la prova del Master Cross Uisp.

Per anni il circuito uispino ha piantato le proprie tende nel verde barbarese, scrivendo pagine da annali: l’ultima nel 2017.

Nelle foto: il vincente “Barbarino” nel periodo d’oro; lo storico ‘Brindisi al Cross’ di Americo; la locandina del Memorial Severini

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: