Quale futuro per il nostro territorio, giovedì tecnici a confronto alla Rotonda

Quale futuro per il nostro territorio, giovedì tecnici a confronto alla Rotonda

Rigenerazione urbana e riforma della legge urbanistica al centro del convegno promosso e coordinato dall’assessore Gabriele Cameruccio

SENIGALLIA – Giovedì pomeriggio, alle ore 16, alla Rotonda a mare si svolgerà il convegno dal titolo  “Quale futuro per il nostro territorio? – Riflessioni in tema di rigenerazione urbana e riforma della legge regionale urbanistica, alla presenza dell’assessore regionale Stefano Aguzzi.

Il programma prevede i saluti agli intervenuti del sindaco di Senigallia  Massimo Olivetti.

Sono poi previsti gli interventi di Arch. Nardo Goffi – Dirigente Regione Marche, Arch. Maria Cristina Borocci – Dirigente Regione Marche, Arch. Silvia Cognini – Responsabile Urbanistica Comune di Senigallia, Arch. Claudio Centanni – Presidente INU Regione Marche, Arch. Viviana Caravaggi – Presidente Ordine Architetti, Ing. Alberto Romagnoli – Presidente Ordine Ingegneri, Geom. Diego Sbaffi – Presidente Collegio Geometri, Geom. Massimo Ubaldi – Vice Presidente ANCE Marche.

I lavori saranno introdotti e moderati dall’assessore all’Urbanistica del Comune di Senigallia, Gabriele Cameruccio (nella foto).

L’incontro è aperto ai cittadini con particolare riguardo alle categorie economiche che operano in ambito edile.

Viste le misure restrittive legate alla normativa antiCovid si invitano i tecnici  professionisti  a prediligere la modalità online (piattaforma zoom)  che sarà messa a disposizione per seguire il convegno al fine di ottenere i crediti formativi.

Si ricorda che sarà possibile  seguire la diretta streaming anche dal sito del Comune di Senigallia all’indirizzo https://senigallia.halleymedia.com/

L’ingresso all’incontro sarà regolamentato come da normativa antiCovid.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: