Sabato la boxe torna a Corinaldo: Occhinero cerca il nulla osta per il tricolore

Sabato la boxe torna a Corinaldo: Occhinero cerca il nulla osta per il tricolore

di GABRIELE FRADEANI

CORINALDO – Sarà il romano Alessandro Lozzi a cercare di sbarrare la strada al titolo italiano all’anconetano Mattia Occhinero. Dopo tante defezioni che avevano indotto la Upa a programmare una riunione dilettantistica finalmente è stato trovato un avversario di rango per il pugile locale.

Alessandro Lozzi è un peso piuma che ha disputato sin qui 14 combattimenti con otto vittorie, di cui tre per ko, un pareggio e cinque sconfitte. Un avversario sicuramente esperto dotato di buon pugno e molto aggressivo in grado di dare filo da torcere a Mattia Occhinero che, se non vi saranno intoppi, dovrebbe essere il prossimo sfidante ufficiale al titolo.

Ricordiamo che il pugile della Upa è tuttora imbattuto in otto combattimenti. Scorrendo il record di entrambi troviamo un solo avversario comune, Mattia Musacchi, che Occhinero ha superato in quel di Ferrara mentre Lozzi ci  ha perduto ai punti. Un raffronto favorevole all’atleta anconetano ma ciò non deve trarci in inganno perché nel pugilato i confronti indiretti quasi mai danno certezze su quello che verrà deciso sul ring.

Mattia Occhinero ha un pugno decisamente pesante per al sua categoria, quattro i matches conclusi prima del limite ma anche in questo Lozzi non gli è da meno in quanto anche lui vanta tre soluzioni prima del termine che testimoniano di una potenza non certo disprezzabile.

Due atleti che si daranno sicuramente battaglia dal primo all’ultimo suono degli otto round previsti, senza considerare la possibilità, tutt’altro che remota, di una soluzione anti tempo, possibile da parte di entrambi.

Anche la posta è decisiva per Occhinero e Lozzi: il primo è in predicato per essere nominato sfidante ufficiale al titolo e non vuole subire certamente battute di arresto, il secondo ha l’opportunità di sostituire Occhinero nel caso di una affermazione.

Appuntamento quindi per sabato pomeriggio 11 dicembre con inizio alle ore 16 presso il Palasport di Corinaldo.

Il main event sarà, ovviamente, supportato dai dilettanti della Upa opposti  a validi avversari. Il maestro Marco Cappellini schiererà fra gli altri Omid Fadaeimobharan, Ascani Tommaso, Barchiesi Filippo e Giacchetti Matteo opposti a pugili provenienti dalla Toscana e  dalla Umbria. Un totale di 10 combattimenti fra dilettanti faranno da cornice al match clou professionistico.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: