Viola le norme antiCovid, a Senigallia ristorante chiuso per cinque giorni

Viola le norme antiCovid, a Senigallia ristorante chiuso per cinque giorni

SENIGALLIA – Ieri sera il personale del Commissariato di Polizia di Senigallia è stato impegnato nel ristorante La Locanda dei Casta, sul lungomare Mameli, in quanto il proprietario, Luciano Castagna, aveva messo in atto una protesta contro le vigenti  disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Covid 19.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno effettuato una serie di identificazioni di persone presenti all’esterno e all’interno del ristorante.

Dai successivi accertamenti degli agenti del Commissariato è anche emerso che, all’interno del locale, erano presenti numerose persone che non rispettavano le previste prescrizioni in materia di utilizzo dei Dpi e del distanziamento interpersonale, rilevando situazioni di assembramento.

In seguito a tali accertamenti gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia, questa mattina, hanno provveduto a notificare un verbale, al titolare del ristorante, applicando sia la prevista sanzione pecuniaria, sia la sanzione accessoria della chiusura del locale per cinque giorni.

Nel contempo, da parte degli agenti del Commissariato, proseguono anche le attività di accertamento per rilevare eventuali violazioni a carico delle persone presenti ieri sera all’interno del ristorante senigalliese.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: