Pro Corinaldo Skating da 10 e lode, emoziona lo spettacolo nazionale

Pro Corinaldo Skating da 10 e lode, emoziona lo spettacolo nazionale

CORINALDO – Si è tenuta la 47^ Rassegna Gruppi Folk UISP, dove già dalla seconda giornata la Pro Corinaldo Skating si stupisce e… stupisce!
Sabato il quartetto storico della società sportiva, le Candy Sugar, si aggiudica il 4° posto nella categoria Quartetti Master Promotional. Successivamente nella categoria Mini Gruppi Promotional, le Moonlight arrivano al quarto gradino della classifica: l’inizio è promettente!
Alle 15:00 della giornata conclusiva della rassegna, tutti si stavano rilassando e gioivano dell’inaspettato punteggio ottenuto dagli atleti nella nuova categoria Freestyle Elite: 10.0 e lode!
Chi presente al Pala Vigevano e chi inchiodato in streaming da casa, si continuava a seguire il rito delle premiazioni alle squadre partecipanti, quando viene annunciata la classifica delle società per il Trofeo Gruppi Spettacolo: “ La squadra prima classificata per i gruppi spettacolo è… la Pro Corinaldo Skating!”
La notizia è corsa velocemente dalla Lombardia alle Marche, da lasciare tutti gli interessati increduli e con le lacrime agli occhi.
Tutto nasce alle porte dell’estate, quando la coreografa Maria Claudia Giancola, Kikka, porta con travolgente entusiasmo la novità inserita dalla Uisp alle  gare nazionali, con l’introduzione di una categoria sperimentale di Spettacolo Freestyle, dove si vuole raccogliere non solo lo spettacolo a rotelle, ma anche altre discipline che incarnino lo spirito artistico delle stesse, tutto perché si favorisca l’inclusione e la contaminazione reciproca.
Come portare Corinaldo alla Rassegna Nazionale esaltandolo al massimo con ciò che più la contraddistingue? Nasce così l’inclusione con il Gruppo Storico Combusta Revixi… tutti e tutto si contaminano in pochi minuti…
Il disco di gara è intitolato “Il vento sotto le ali: viviamo costantemente in competizione e in lotta tra noi. Ma… ecco una luce, una scintilla di consapevolezza: non sarebbe meglio essere gli uni il vento sotto le ali degli altri?”
La società, gli allenatori, gli atleti e i genitori ringraziano la UISP per le particolari parole dedicate a ricordo dei fatti e a sostegno delle vittime della tragedia dell’ 8 dicembre 2018 alla Lanterna Azzurra, perché il silenzio rotto dal plauso sia la forza motrice di vita.
Con questa grande emozione ognuno ha preso consapevolezza che l’atteggiamento ha fatto la differenza, si guarderà ora il trofeo non come un traguardo, ma come una ripartenza.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: