Gli aviatori senigalliesi si ritrovano al Ciarnin per la tradizionale cerimonia del focarone

Gli aviatori senigalliesi si ritrovano al Ciarnin per la tradizionale cerimonia del focarone

SENIGALLIA – Anche quest’anno, come d’abitudine, nel pomeriggio del 9 dicembre soci e sostenitori del gruppo “Aviatori senigalliesi” si sono ritrovati nel prato retrostante la chiesa San Pio X di Ciarnin, sotto le campane degli aviatori, per la tradizionale cerimonia del focarone, a ricordo della traslazione della Santa Casa a Loreto.

È una tradizione molto sentita in ambito aeronautico con la quale si vuole ricordare la strada percorsa dagli angeli che volarono verso Loreto e noi, come facevano i nostri vecchi, rischiareremo loro la via; ci piace pensare che questi fuochi possano essere di aiuto alla navigazione per indicare la rotta verso il colle lauretano, ma anche un momento per ricordare i nostri caduti e quanti, per i più diversi motivi, solcano i cieli.

Nel corso delle ultime giornate sono state raccolte numerose fascine alle quali è stato dato fuoco, mentre i sacerdoti Don Paolo e Don Mirco benedicevano la cerimonia che si è conclusa con il canto “Madonna Nera”.

Chi volesse maggiori informazioni sulla storia del focarone, delle campane degli Aviatori o della Cappella dedicata alla Madonna di Loreto nella chiesa dell’Immacolata può consultare il sito https://aviatorisenigalliesi.it/  alla pagina https://aviatorisenigalliesi.it/2020-2/

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: