Bloccata sul lungomare la corsa di un’auto condotta da un ubriaco

Bloccata sul lungomare la corsa di un’auto condotta da un ubriaco

L’uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e per resistenza a pubblico ufficiale. Patente ritirata e veicolo sequestrato

SENIGALLIA – Ieri sera, attraverso il numero unico di emergenza 112, perveniva alla sala operativa del Commissariato di P.S. di Senigallia, una richiesta di intervento da parte di un cittadino che segnalava la presenza di un veicolo che percorreva il lungomare Italia, direzione Nord, ad alta velocità e con pericolose manovre, invadendo anche la corsia di marcia opposta.

Il personale della squadra volante immediatamente raggiungeva il luogo segnalato, intercettando il veicolo, di media cilindrata, e ponendosi al suo inseguimento. Gli agenti intimavano l’alt al conducente che però proseguiva la propria marcia commettendo diverse violazioni al codice della strada. Solo in seguito all’intervento di un equipaggio dell’Arma dei Carabinieri, il conducente si trovava costretto ad arrestare la propria corsa.

Gli agenti avvicinatisi al veicolo notavano un uomo alla guida ed altri cinque occupanti il veicolo. Il conducente rifiutava di esibire i documenti ed anche di indossare i previsti dispostivi di protezione individuali. Poco dopo l’uomo scendeva dal veicolo con movimenti piuttosto incerti e si avvicinava ad un operatore delle forze di polizia, tentando anche di strappare la mascherina che questi indossava. Gli altri operatori di polizia, a quel punto, intervenivano, bloccando l’uomo e facendolo desistere dal suo fare aggressivo.

Dopo aver ricondotto l’uomo alla calma, gli agenti lo invitavano a sottoporsi al test per la misurazione del tasso alcolico ma lui si rifiutava.

Pertanto gli agenti del Commissariato di P.S. provvedevano a deferire l’uomo all’autorità giudiziaria. Si tratta di un extracomunitario di 44 anni, residente a Pesaro, per il reato del rifiuto di sottoporsi all’accertamento dello stato di ebbrezza nonché per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Inoltre l’uomo veniva sanzionato per il mancato uso dei dispostivi di protezione individuali, oltre che per le condotte di guida pericolose messe in atto durante la marcia, con contestuale ritiro della patente e sequestro del veicolo.

Per ultimo, a carico dell’uomo veniva avviato il procedimento per l’irrogazione da parte del Questore di Ancona del divieto di ritorno nel comune di Senigallia.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: