Entro marzo la sentenza di appello per la strage alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

Entro marzo la sentenza di appello per la strage alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

ANCONA – E’ attesa entro marzo (10 o 17), ad Ancona, la sentenza di appello per la strage alla Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Imputati sei giovani della provincia di Modena, già condannati, in primo grado, a pene comprese tra i 10 ed i 12 anni e 4 mesi di reclusione. I sei giovani sono accusati di far parte della cosiddetta “banda dello spray” che, in quella tragica notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018, avrebbe causato il fuggi fuggi generale che aveva poi portato alla morte di sei persone.

In seguito alla calca ed al cedimento di una balaustra persero la vita cinque adolescenti ed una giovane mamma.

Nel processo di primo grado i sei giovani erano stati riconosciuti responsabili di omicidio preterintenzionale, rapine, furti con strappo e lesioni personali.

Della banda, secondo l’accusa, facevano parte anche altri due giovani: uno è deceduto in un incidente stradale, pochi mesi dopo la strage in discoteca; per l’altro, invece – residente a Bologna – è stato chiesto, nei giorni scorsi, il rinvio a giudizio.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: