Ilario Taus è stato per tanti anni protagonista della vita di Corinaldo

Ilario Taus è stato per tanti anni protagonista della vita di Corinaldo

CORINALDO – Oggi desideriamo ricordare l’amico Ilario Taus, deceduto venerdì, con delle immagini storiche e particolarmente significative, scattate negli anni, a Corinaldo, da Silvano Galeotti.

Come ci ricorda, con un velo di commozione, il capogruppo di minoranza in Consiglio comunale, Luciano Galeotti, “Ilario Taus, che amava particolarmente il ciclismo, era un uomo del popolo, immerso nel popolo”.

“Parecchi corinaldesi, la stragrande maggioranza, hanno un ricordo legato ad Ilario Taus, tutti lo conoscono. Un uomo generoso – aggiunge Luciano Galeotti -, dedito agli altri, propenso al legame, alla comunità. Partecipativo, in politica, nell’associazionismo, nel giornalismo.

“Amava il ciclismo – ci dice sempre Galeotti – probabilmente anche per l’ardua metafora che questo sport racchiude, la caparbietà, le difficoltà, le salite che dobbiamo scalare e che attraversano il nostro quotidiano, la nostra esistenza”.

Ilario Taus, per Corinaldo e per i corinaldesi, è stato per tanti anni un punto di riferimento. E della città gorettiana è stato anche sindaco dal 24 dicembre 1988 al 28 marzo 1989.

Il suo impegno politico, sia a Corinaldo, sia in Provincia (è stato assessore provinciale, ad Ancona) è stato sempre improntato sulla correttezza e sulla disponibilità verso gli altri.

Per molti anni direttore di filiale dell’ex Cassa di Risparmio di Jesi, Ilario Taus ha anche raccontato con tanti articoli (giornalista pubblicista e collaboratore di alcuni quotidiani) le principali vicende della sua città. Una Corinaldo che ha sempre amato e cercato, per quanto possibile, di far conoscere in Italia e nel mondo.

La camera ardente è stata allestita nella casa funeraria di Borgo Bicchia, a Senigallia, mentre i funerali di Ilario Taus si svolgeranno lunedì mattina, alle ore 10, a Corinaldo.

Nelle foto (di Silvano Galeotti): il campione di ciclismo Giancarlo Polidori con Ilario Taus ed alcuni amici; i festeggiamenti dopo la conquista di uno scudetto dell’Inter, l’amata squadra del cuore; con Mario del Monaco; con Nando Martellini; infine una simpatica immagine dei “gavettoni” con i diplomati

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: