“Alla Lanterna Azzurra di Corinaldo una tragedia annunciata”

“Alla Lanterna Azzurra di Corinaldo una tragedia annunciata”

Lo hanno ribadito oggi i pubblici ministeri della Procura di Ancona Paolo Gubinelli e Valentina Bavai

ANCONA – Una tragedia, quella alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, annunciata ed evitabile. E’ quanto hanno ribadito oggi i pubblici ministeri della Procura di Ancona Paolo Gubinelli e Valentina Bavai nel corso dell’udienza preliminare, davanti al Gup Alberto Pallucchini, nell’ambito del procedimento riguardante le carenze strutturali e la scarsa sicurezza all’interno ed all’esterno della discoteca di Corinaldo.

Ricordiamo che, nella calca formatasi all’improvviso, in prossimità di una delle uscite di sicurezza della Lanterna Azzurra – dopo gli spruzzi di spray al peperoncino all’interno -, la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018, persero la vita in sei, cinque adolescenti ed una giovane mamma.

La Procura anconetana ha già ribadito la richiesta di rinvio a giudizio di dieci imputati (9 persone, tra componenti della Commissione di vigilanza, tecnici ed un socio gestore; e la società Magic srl).

Per altri sette, invece, si sta procedendo con rito abbreviato. L’accusa ha già chiesto cinque condanne e due assoluzioni. Altri due, invece, patteggeranno la pena.

Le accuse vanno dal disastro colposo, alla cooperazione in omicidio colposo, alle lesioni ed al falso. Il Gup pronuncerà la sua decisione nell’udienza del 22 febbraio, dopo la replica dei legali degli imputati.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: