Diritti al Futuro chiede al sindaco di riaprire in città i bagni pubblici

Diritti al Futuro chiede al sindaco di riaprire in città i bagni pubblici

SENIGALLIA – I bagni pubblici in centro sono urgenti. Lo testimonia questo noto personaggio che, qualche giorno fa, ha deciso di manifestare il suo disagio mingendo sull’ingresso della sede di Diritti al Futuro, pubblicando la foto sul suo profilo Facebook.

“È da questi gesti – si legge in una nota – che si colgono le vere priorità della città, per questo il nostro consigliere Enrico Pergolesi ha presentato un’interrogazione scritta a risposta orale. Ci auguriamo che il sindaco non sottovaluti i bisogni dei suoi elettori.

Il sottoscritto Enrico Pergolesi, consigliere comunale della Lista Diritti al Futuro

Premesso che:

come riportato il giorno 31 dicembre 2021 dai giornali locali ed anche da “La Repubblica” sono stati sanzionati con multa da 5.000 euro cadauno, per atti contrari alla pubblica decenza, due trentenni colti ad orinare lungo il fiume Misa, fortunatamente senza raggiungere il livello di guardia dello stesso e non procurando così un nuovo allarme esondazione alla cittadinanza tutta;

l’onorevole consigliere Campanile, si è tanto speso in campagna elettorale ed anche nell’ultimo Consiglio comunale, per sollecitare la riapertura di alcuni bagni pubblici cittadini.

Considerato che:

la Giunta da lei guidata si è sempre adoperata per assicurare il decoro urbano e la pubblica decenza, impegnandosi anche nell’ultimo Consiglio Comunale a potenziare l’installazione di telecamere atte a scongiurare e punire anche siffatti comportamenti;

la necessità di riaprire alcuni bagni pubblici è anche dimostrata dalle difficoltà di minzione in luoghi adeguati alla bisogna da alcune personalità certamente afferenti alla vostra Maggioranza;

i problemi prostatici ad una certa ora e soprattutto a date condizioni meteo riguardano sia giovani trentenni che stimati “opinion leader“ di destra;

come da foto allegata, questa problematica è così grave da aver avuto il bisogno di essere testimoniata e denunciata con foto pubblicate sui social;

la nostra forza politica non si può far carico con le sue vetrine delle problematiche di minzione dei cittadini di Senigallia e nello specifico neanche di quelle di un indiscusso liberale come quello ritratto in foto;

la nostra forza politica è contraria a politiche securitarie anche in tema di bisogni fisiologici in quanto ritiene di dover necessariamente risolvere le problematiche governando i processi da un punto di vista amministrativo e politico offrendo invece servizi ai bisogni dei cittadini”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: