A Corinaldo si continua ad investire per una discarica sempre più pulita e verde

A Corinaldo si continua ad investire per una discarica sempre più pulita e verde

E’ emerso nel corso dell’assemblea dell’Asa, la società che gestisce l’impianto di smaltimento dei rifiuti

CORINALDO – Si è svolta, nella Sala Grande del Comune di Corinaldo, l’assemblea ordinaria della Società Asa, l’Azienda pubblica che gestisce l’impianto di smaltimento di rifiuti non pericolosi, ubicato al confine fra Corinaldo e Castelleone di Suasa.

All’assemblea hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Corinaldo Matteo Principi ed i rappresentanti dei Comuni soci.

All’ordine del giorno, la relazione semestrale (al 30 giugno 2021), la previsione di chiusura del conto economico di esercizio (al 31 dicembre 2021) nonché l’aggiornamento sui lavori di ampliamento dell’impianto di smaltimento di Via San Vincenzo.

Presenti l’intero Consiglio di Amministrazione, composto dal presidente Michele Saccinto, dal vice presidente Sergio Taccheri e dalla consigliera Giovanna Campolucci, il sindaco revisore dottoressa Donatella Tarsi ed il direttore tecnico della società dottor Lorenzo Magi Galluzzi.

La seduta si è aperta con la relazione del presidente sul rendiconto consuntivo (al 30/6/2021) che ha registrato un risultato positivo per circa 350.000 euro, frutto di una gestione equilibrata ed efficiente dell’azienda, divenuta strategica per lo smaltimento di circa 90.000 tonnellate annue di rifiuti provenienti dall’intero comprensorio provinciale.

Le stime di chiusura del 2021 – ha continuato il presidente – danno una proiezione di un utile di esercizio di oltre 600.000 euro, dato rassicurante che, da un lato, rafforza la solidità della società consentendole progressivi investimenti su mezzi e processi per una discarica sempre più “pulita e verde”, dall’altro permette di avviare un percorso di revisione tariffaria del rifiuto urbano di cui potranno giovarsi i cittadini dei comuni conferitori.

Nella seconda parte dell’incontro ha preso la parola il direttore tecnico della società, il quale ha presentato ai soci lo sviluppo complessivo dell’impianto di smaltimento di Corinaldo con il progressivo completamento, nel tempo, dei lotti previsti dal progetto sottoposto a Via.

Il direttore ha successivamente presentato una progressione di foto aeree dell’impianto, realizzate con drone a partire dal 2016 fino ad aprile 2021, attraverso le quali ha voluto evidenziare come la “discarica” è un corpo in continua trasformazione, in continuo divenire in funzione dei rifiuti conferiti giornalmente.

Attraverso le immagini Il direttore ha voluto evidenziare il ruolo fondamentale della programmazione nell’esecuzione degli stralci dell’ampliamento in corso e la grande professionalità dimostrata dal personale ASA impiegato contemporaneamente sia nella gestione ordinaria (abbancamento giornaliero dei rifiuti) che straordinaria (preparazione degli stralci del lotto di ampliamento).

Infine il direttore ha anche informato l’assemblea in merito all’avvenuta consegna, da parte dell’Unione Misa e Nevola, dei lavori di chiusura definitiva dei lotti 2° e 3° della vecchia discarica, il cui completamento è previsto entro il 2022 con il recupero ambientale di una superficie di circa 4 ettari.

In chiusura il sindaco di Corinaldo, Matteo Principi, ha ricordato il ruolo fondamentale dell’impianto per tutte le comunità interessate e, quindi, l’importanza di scelte condivise su un tema cruciale come quello dell’ambiente.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: