Dopo la sfarzosa inaugurazione la Casa da mare lasciata nel totale abbandono

Dopo la sfarzosa inaugurazione la Casa da mare lasciata nel totale abbandono

SENIGALLIA – Il 14 novembre, in una bella giornata di sole, è stata inaugurata, nell’area portuale di Senigallia, la Casa da mare. Un’occasione utilizzata anche per approfondire la conoscenza del pescato locale. Un modo per continuare a vivere insieme il mare anche fuori stagione.

Ma dopo la sfarzosa inaugurazione la Casa da mare è rimasta chiusa.

Una costruzione, voluta dalla passata Amministrazione comunale, in particolare dall’assessore ai Lavori pubblici Enzo Monachesi e dal sindaco Maurizio Mangialardi, finanziata dalla Regione Marche e portata a termine dalla nuova Giunta.

Un intervento – il cui costo è stato di poco inferiore ai 150.000 euro – finanziato per 73.450 euro con fondi della Regione Marche (decreto n.18 del 6 febbraio 2019) e per 79.800 euro con fondi del Flag Marche Nord (decreto n.8 del 4 marzo 2020).

Sarebbe interessante sapere per quale motivo si è svolta – ricordiamo, il 14 novembre, quindi quasi tre mesi fa – l’inaugurazione, visto che poi la Casa da mare è stata lasciata nel più completo abbandono. E chi vi passa davanti se lo chiede ripetutamente.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: