Dopo la sfarzosa inaugurazione la Casa da mare resta ancora chiusa

Dopo la sfarzosa inaugurazione la Casa da mare resta ancora chiusa

SENIGALLIA – Ad oltre quattro mesi dalla sfarzosa – e quindi costosa – inaugurazione (14 novembre 2021) la Casa da mare, nell’area portuale di Senigallia, resta ancora chiusa. Unica novità, al momento, le luci accese anche durante il giorno.

La mattinata inaugurale della struttura era stata utilizzata per approfondire la conoscenza del pescato locale. Un modo per continuare a vivere insieme il mare anche fuori stagione.

Ma, finita la festa, la Casa da mare è rimasta chiusa. Al suo interno non c’è nulla, sulla porta il solo manifesto realizzato in occasione dell’inaugurazione.

Una costruzione, voluta dalla passata Amministrazione comunale, in particolare dall’assessore ai Lavori pubblici Enzo Monachesi e dal sindaco Maurizio Mangialardi, finanziata dalla Regione Marche e portata a termine dalla nuova Giunta.

Un intervento – il cui costo è stato di poco inferiore ai 150.000 euro – finanziato per 73.450 euro con fondi della Regione Marche (decreto n.18 del 6 febbraio 2019) e per 79.800 euro con fondi del Flag Marche Nord (decreto n.8 del 4 marzo 2020).

Sarebbe interessante sapere per quale motivo si è svolta – ricordiamo, il 14 novembre, quindi oltre quattro mesi fa – l’inaugurazione, visto che poi la Casa da mare è stata lasciata nel totale abbandono. E se lo chiede anche chi vi passa davanti.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: