Erasmus+:, il liceo Medi di Senigallia accoglie studenti di cinque paesi europei

Erasmus+:, il liceo Medi di Senigallia accoglie studenti di cinque paesi europei

SENIGALLIA – Si intitola “MoMa” (“Mobile Museum abroad”, ovvero “Museo mobile all’estero”) il progetto Esamsus+ che avrà per protagonisti circa trenta studenti europei accolti dal Liceo Statale “Enrico Medi” di Senigallia. Dal 21 al 25 marzo 2022 gli alunni di cinque licei dell’UE saranno ospitati nella città della fotografia per la seconda tappa di un percorso che è iniziato nel 2020 in Germania esplorando il tema della città e che ha vissuto due anni di pausa forzata a causa del Covid. La mobilità di Senigallia, dunque, è un segno di ripartenza davvero significativo, anche se i ragazzi coinvolti hanno comunque continuato a lavorare al progetto grazie alla piattaforma eTwinning , che attraverso una forma di gemellaggio virtuale ha consentito di proseguire la collaborazione ed ha sostenuto la motivazione dei partecipanti.

Il progetto “MoMa”, interamente finanziato dall’Unione Europea, offre un’opportunità unica ad oltre 250 studenti di sei paesi europei con diverse realtà socio-economiche per lavorare in stretto contatto e in uno scenario di apprendimento pratico, costituendo un invito a scoprire la ricchezza del patrimonio culturale contenuto nei nostri musei locali, gallerie d’arte, edifici storici e anche ambienti naturali. Lavorando in squadre transnazionali e usando l’inglese come lingua veicolare, gli studenti si adoperano a ricostruire degli elementi e negoziare le esperienze per creare paesaggi didattici e mostre fruibili sotto forma di “valigia musei”. Le questioni centrali della vita in Europa sono il focus delle mostre che gli studenti creano.

I partner coinvolti nel progetto, insieme al Liceo “Medi”, sono il Max-Planck-Gymnasium di Delmenhost (Germania), l’Ozolnieku Vidusskola (Lettonia), la Szkola Podstawowa nr. 31 di Rzeskow (Polonia), l’Agrupamento de escolas di Penalvo do Castelo (Portogallo) e il Liceul de Arte di Deva (Romania), che arrivano a Senigallia per esplorare il tema della famiglia anche attraverso la fotografia, arte particolarmente rappresentativa per la nostra città, interpretata come custode della memoria e strumento di cultura e competenza artistica.  La scuola tedesca, tuttora costretta a casa per le leggi nazionali per contrastare la pandemia, parteciperà alle attività online costruendo una valigia-museo digitale ed una reale.

Il progetto Erasmus+ “MoMa” persegue l’obiettivo di supportare, motivare e consentire agli studenti di acquisire e sviluppare competenze di base e competenze chiave, tra cui competenze linguistiche e interculturali, creatività e innovazione, competenze digitali e apprendimento attivo. Per realizzare tutto ciò, “MoMa” si concentra sullo sviluppo di metodologie di insegnamento innovative incentrate sullo studente, fornendo formazione e opportunità per gli insegnanti e creando opportunità per lo scambio di buone pratiche. La partecipazione al progetto avrà un impatto positivo su studenti, insegnanti e scuole, dal momento che l’esperienza acquisita sarà moltiplicata a livello personale e professionale. Il progetto continuerà nelle successive mobilità in Portogallo con tema centrale la Scuola, ed in seguito in Romania con il tema Arte e Cultura ed in Lettonia con il tema Campagna e Ambiente.

Un’iniziativa di grande respiro europeo, dunque, resa possibile grazie al sostegno costante del Dirigente Scolastico del Liceo “Medi”, prof. Daniele Sordoni, della DSGA dell’Istituto, dott.ssa Silvia Peverelli, e del suo staff, in particolare la sig.ra Mariolina Buonomo, insieme naturalmente agli studenti e ai docenti del “Medi”, che tengono saldi nel cuore i valori di un’Europa unita e portatrice di pace.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: