Un’ambulanza super attrezzata a disposizione da oggi della Croce Rossa di Senigallia

Un’ambulanza super attrezzata a disposizione da oggi della Croce Rossa di Senigallia

Tra i sostenitori che hanno contribuito all’acquisto Enrico Giacomelli presidente del Gis; Riccardo Montesi dell’Associazione imprenditori Valli Misa e Nevola, Emanuele Seri della Sica e Loris Cucchi di Eurogas

SENIGALLIA – Una nuova ambulanza attrezzata per trasporti di emergenza/urgenza di pazienti critici ed affetti da patologie invalidanti importanti è da oggi a disposizione del Comitato della Croce Rossa di Senigallia.

Nella sede operativa di Cesano c’è stata l’inaugurazione alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Senigallia Massimo Olivetti, dell’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, del vice sindaco Riccardo Pizzi, di Marco Mazzanti e Carmen Gregoretti del Comitato regionale Marche della Cri e dei rappresentanti delle altre associazioni di volontariato del territorio.

Tra i sostenitori che hanno contribuito a questa importante acquisizione Enrico Giacomelli presidente del Gis (Gruppo Imprenditori Senigalliesi) e della Fondazione Mirco Giacomelli; Riccardo Montesi dell’Associazione Imprenditori e Professionisti Valli Misa e Nevola, Emanuele Seri della Sica e Loris Cucchi di Eurogas.

La nuova ambulanza è un mezzo di concezione innovativa, dotato di un sistema a “pressione negativa”, che permette il trattamento e lo spostamento in sicurezza, per i pazienti e gli operatori, verso gli ospedali.

Questa nuova tecnologia consente di creare, nel vano sanitario, una pressione inferiore rispetto a quella atmosferica dell’ambiente esterno.

Inoltre, il sistema immette costantemente aria sanificata nel vano sanitario, che viene di nuovo trattata prima dell’espulsione all’esterno, generando un flusso di aria in costante avvicendamento con alto numero di ricambi (air in – air out).

In caso di trasferimento di persona malata, o con sospetta patologia infettiva (esempio Covid-19), il processo di trattamento dell’aria riduce l’inquinamento batteriologico e minimizza il rischio di inalazione di agenti patogeni da parte del paziente e del personale a bordo.

L’acquisto di questo mezzo di soccorso, di fondamentale importanza per gestire questa fase pandemica, ha comportato un ingente investimento economico (è costato 100.000 euro), che il Comitato della Croce Rossa di Senigallia ha potuto affrontare solo grazie a una raccolta fondi sul territorio.

Domani (domenica) la sede operativa della Croce Rossa, a Cesano, resterà aperta al pubblico dalle ore 14 alle ore 18.  I cittadini potranno visionare il nuovo mezzo e contemporaneamente chiedere informazioni e delucidazioni sulle attività messe in campo dalla Croce Rossa Italiana per quel che riguarda il drammatico conflitto in atto in Ucraina.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: