Restaurata a Senigallia la facciata del Palazzo vescovile

Restaurata a Senigallia la facciata del Palazzo vescovile

Giovedì pomeriggio la presentazione dei lavori di pulitura e messa in sicurezza che ha coinvolto in particolare la Cattedrale

SENIGALLIA – Affàcciàti, con un doppio accento che indica l’invito ad affacciarsi e la constatazione di tante realtà che si affacciano in piazza, è il filo conduttore del vivace pomeriggio di giovedì 24 marzo 2022, quando alle 17.30 prenderà il via la presentazione dei lavori di pulitura, messa in sicurezza e restauro delle facciate della Cattedrale e del Palazzo vescovile di Senigallia.

Il primo momento, in piazza, darà voce a quanti vivono affacciati, appunto, su piazza Garibaldi: il duomo ed il palazzo vescovile sono per tante persone e realtà una presenza costante del proprio quotidiano e questa restituzione di bellezza va condivisa e festeggiata insieme. La scuola secondaria di I grado ‘Fagnani’, la Caritas diocesana, la parrocchia, la Polizia locale, alcuni residenti, la Pinacoteca testimoniano luoghi abitati, vivaci e nei quali si esprimono tante esperienze comunitarie.

A seguire la parte ufficiale, all’interno della Cattedrale, con gli interventi del vescovo Franco Manenti, del sindaco Massimo Olivetti e della Sovrintendenza archeologica, belle arti e paesaggio con l’arch. Biagio De Martinis per ricostruire il percorso che ha portato a questo bel risultato per il quale hanno concorso più soggetti.

Si torna in piazza per accendere la bellezza: saranno la musica e la danza a celebrare l’accensione della nuova illuminazione artistica delle facciate, con Ilenia Stella al pianoforte, Martina Giulianelli al violino e le coreografie di alcuni ballerini e ballerine di ‘Danza in scena’.

È il vescovo Franco a dire per l’occasione: “Il restauro della facciata della Cattedrale e del Palazzo vescovile ha reso ancora più attraente la piazza circostante, luogo non solo bello, ma anche ospitale, luogo di incontri, di commercio e di svago per tanti nostri ragazzi. La Chiesa di Senigallia, anche con questa opera, conferma la propria disponibilità a offrire il proprio contributo per promuovere una buona qualità della vita. Il mio grazie personale e quello della Diocesi, a tutte le persone che hanno contribuito con le loro competenze e la loro fatica alla realizzazione di questo apprezzato restauro”.

La cittadinanza è invitata alla partecipazione, ingresso in Cattedrale nel rispetto della normativa anti- covid.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: