Lastre di amianto rinvenute a Senigallia sotto un ponte, sequestrate dalla Guardia di Finanza

Lastre di amianto rinvenute a Senigallia sotto un ponte, sequestrate dalla Guardia di Finanza

SENIGALLIA – In questi giorni, lungo il Misa, si sta chiudendo il cantiere di manutenzione ordinaria eseguito dall’associazione temporanea di scopo (ATS) che vede come capo fila la coop sociale Undicesima ora, in collaborazione con l’associazione Confluenze e le aziende agricole Turchi e Guidi.

All’inizio delle operazioni è stata rinvenuta una grossa quantità di eternit-amianto abbandonata sulla sponda sinistra, sotto il montante del ponte della strada provinciale Corinaldese, a Borgo Bicchia.

La presenza è stata subito segnalata al Genio Civile della Regione Marche, stazione appaltante, che ha provveduto ad informare la Guardia di Finanza che ha posto il materiale sotto sequestro ed avviato le indagini.

Successivamente la Regione ha incaricato una ditta specializzata di rimuovere, con le modalità previste il rifiuto tossico nocivo. Ancora una volta i ponti diventano luoghi di abbandono di rifiuti, una pratica incivile e pericolosa non ancora del tutto estirpata.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: