Il Pd: “L’Amministrazione perde il CaterRaduno, evento di portata nazionale”

Il Pd: “L’Amministrazione perde il CaterRaduno, evento di portata nazionale”

“Quel che è certo è che il responsabile è solo e soltanto la Giunta Olivetti, che conferma una mancanza di visione e prospettiva che il Partito Democratico, insieme al resto dell’opposizione, denuncia da mesi per una città destinata ad essere sempre più la Cenerentola delle Marche”  

SENIGALLIA – “Dopo 16 anni, il CaterRaduno non sarà più a Senigallia. Le prime avvisaglie le avevamo avute lo scorso anno quando la nostra città aveva perso l’esclusività dell’evento targato Radio2 condividendolo con le città di Pesaro e Cervia, tanto che il capogruppo Pd Dario Romano – si legge in un documento diffuso dal Pd di Senigallia – preannunciava “Persa l’esclusiva sul Cater, rischiamo di perdere l’evento per il futuro?”. Ieri sera è arrivata l’ufficialità: il CaterRaduno 2022 si svolgerà a Pesaro.

“L’Amministrazione conferma di trascurare il calendario delle manifestazioni estive, non ancora presentato, e che quest’anno perde un evento di portata nazionale, noto sia per i suoi concerti con grandi ospiti sia per l’impegno culturale che il Cater promuove. Forse è proprio la miopia e il disinteresse dell’Amministrazione su questi temi, dalla vicenda Patrick Zaki alla mancata adesione a “M’illumino di meno”, che ha indotto gli organizzatori a lasciare la nostra città orfana di uno degli eventi che da anni caratterizzava l’estate senigalliese.

“A pagarne maggiormente le spese sono sicuramente i cittadini ed in particolare le attività economiche della nostra città, che nei giorni del CaterRaduno si riempiva di turisti. Senza contare la pubblicità radiofonica che questo evento portava a Senigallia, con spot promozionali che partivano da gennaio, mentre quest’anno siamo ormai ad aprile e non abbiamo ancora un calendario degli eventi estivi. Che l’Amministrazione non capisca l’importanza della promozione turistica lo avevamo già visto in sede di bilancio, con solo 20.000 euro stanziati per la principale fonte di guadagno della nostra città.

“Una gravissima perdita, dunque, per Senigallia e i senigalliesi – si legge sempre nel documento del Pd – sia sul piano dei valori che il Caterraduno trasmetteva sia a livello economico le cui conseguenze negative saranno ogni anno più evidenti. Vedremo cosa si inventeranno dalla Maggioranza per giustificare questa disfatta (sarà anche questa colpa delle Amministrazioni precedenti?), quel che è certo è che il responsabile è solo e soltanto la Giunta Olivetti, che conferma una mancanza di visione e prospettiva che il Partito Democratico, insieme al resto dell’opposizione, denuncia da mesi per una città destinata ad essere sempre più la Cenerentola delle Marche”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: