La strage nella discoteca di Corinaldo: un altro ragazzo della banda dello spray verso il rito abbreviato

La strage nella discoteca di Corinaldo: un altro ragazzo della banda dello spray verso il rito abbreviato

ANCONA – Sono diventati otto i ragazzi della cosiddetta banda dello spray indagati per la strage nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, avvenuta la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018, che causò la morte di cinque minorenni ed una giovane mamma, schiacciati nella calca all’uscita posteriore.
Questa mattina si è svolta l’udienza preliminare per Riccardo Marchi, 23 anni, bolognese, l’ottavo ragazzo indagato dalla Procura di Ancona, in quanto presente quella tragica notte nel locale di Madonna del Piano.
L’udienza è stata rinviata al 18 luglio e il difensore del giovane, Cristiano Prestipenzi ha annunciato la possibilità di procedere con rito abbreviato.
Per gli altri sette giovani il processo di secondo grado si è concluso il mese scorso. Per loro le condanne vanno da un minimo di 10 anni e 9 mesi ad un massimo di 12 anni, 6 mesi e 20 giorni.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: