Giovedì in Biblioteca la presentazione del volume “Non solo un gioco. Le Marche del calcio” di Andrea Pongetti

Giovedì in Biblioteca la presentazione del volume “Non solo un gioco. Le Marche del calcio” di Andrea Pongetti

SENIGALLIA – Si terrà giovedì 14 aprile, alle ore 17 presso la Biblioteca comunale Antonelliana di Senigallia, la presentazione del volume “Non solo un gioco. Le Marche del calcio”, del giornalista e storico Andrea Pongetti.

Il libro, uscito alla fine del 2019, torna a Senigallia dove era stato presentato per la prima assoluta nel gennaio 2020 e lo fa stavolta nella biblioteca comunale, alla presenza dell’autore, socio fondatore dell’Associazione di Storia Contemporanea: interverrà a dialogare con l’autore anche il presidente associativo Marco Severini.

Un libro in cui si parla di calcio, tema conduttore di tutto il volume, ma in maniera un po’ insolita: non mancano partite e risultati, ma il fenomeno calcistico è indagato soprattutto dal punto di vista sociale e in rapporto all’evolversi della società contemporanea.

“Per tutto il Novecento e fino ad oggi le Marche, pur percepite come regione periferica, sono state terra di sport e di calcio, ritagliandosi come in pochi altri campi un ruolo di primo piano e suscitando l’interesse e la partecipazione di migliaia di persone – evidenzia Pongetti – ‘Non solo un gioco’, senza alcuna pretesa di esaustività, si muove da queste premesse per compiere un viaggio documentato sulle fonti (tra cui, più volte, quotidiani cartacei e online) dentro le vicende delle più importanti società calcistiche della regione”.

Come riporta la citazione di Pier Paolo Pasolini a inizio volume, “il calcio è l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo. È rito di fondo anche se è evasione”.

Ancor più di altre discipline, che supera abbondantemente in popolarità, il “pallone” può dunque proporsi come chiave di lettura della contemporaneità: basti pensare a come atavici campanilismi e localismi spuntassero puntualmente negli affollatissimi derby di provincia degli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso o a personaggi iconici come il Presidentissimo dell’Ascoli Costantino Rozzi (a cui è dedicata la copertina), l’uomo che “come nessuno ha saputo rappresentare un’intera città”.

Il volume, edito dalla casa editrice Il Lavoro Editoriale di Ancona, città dove sarà presentato a maggio, è stato recensito positivamente dalla stampa sportiva, e non, nazionale, venendo ospitato sul canale Rai Nazionale ed è inoltre stato inserito dal Guerin Sportivo tra i 25 libri consigliati nel 2020.

L’ingresso in biblioteca è gratuito con Green Pass Rafforzato e mascherina FFP2.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: