Il Maggiore Claudio Fiori ha concluso il servizio attivo nell’Arma dei Carabinieri

Il Maggiore Claudio Fiori ha concluso il servizio attivo nell’Arma dei Carabinieri

SENIGALLIA – Il Maggiore Claudio Fiori ha concluso in questi giorni il suo percorso lavorativo nell’Arma dei Carabinieri.

Nato a San Benedetto del Tronto il 10 maggio 1962, è entrato a far parte della Benemerita nel 1983. Ha iniziato il suo percorso professionale da Carabiniere, per poi vestire i gradi da Brigadiere, poi da Maresciallo e infine da Ufficiale.

Durante la sua formazione professionale ha conseguito una Laurea Magistrale in Diritto Internazionale, una Laurea in Scienze Giuridiche, una in Scienze dell’Amministrazione ed un Master in Diritto Internazionale Umanitario. Ha anche frequentato numerosi corsi in tema di Legislazione penale, sociale, militare e internazionale, nella Gestione delle Crisi Civili, nel Diritto Civile e di Polizia, conseguendo diverse specializzazioni.

Prima di diventare Ufficiale dell’Arma ha prestato servizio a Montecassiano, Riccione, Cerveteri, Ancona e Macerata, impiegato in uffici diversi, dalla Stazione, reparto in cui ha ricoperto anche il ruolo di comandante, al Nucleo Operativo e Radiomobile, fino al Comando Legione, dove ha svolto incarichi di Stato Maggiore, per poi raggiungere il Quirinale, dove per cinque anni ha prestato servizio presso l’Ufficio Affari Militari del Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica.

Ha avuto anche un incarico di rilievo europeo, impiegato per tre anni presso l’Unione Europea Occidentale a Bruxelles, quale Capo Ufficio Comando del Quartier Generale della Missione MAPE operante in Albania.

Nel 2017, a seguito di concorso, ha conseguito il grado di Sottotenente, iniziando la sua carriera da ufficiale, che si è svolta interamente presso la Compagnia di Senigallia, dove ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile, dirigendo e coordinando importanti indagini ed operazioni relative a furti, rapine e traffico di droga.

Tra queste va ricordato, nel 2018, l’arresto di un uomo responsabile di vari episodi di usura ed estorsione commessi a Senigallia in danno di diverse persone residenti nella provincia di Ancona, e inoltre, sempre nello stesso anno, l’arresto di tre persone e la denuncia di altre due, tutte ritenute responsabili di quattro rapine commesse ai danni di sale slot di Senigallia.

Altrettanto importante è stato l’arresto di una persona responsabile di due rapine, di cui una commessa ai danni di un supermercato e una ai danni di una sala slot di Senigallia, sempre nel 2018.

Rimanendo nello stesso ambito, va ricordata l’indagine che ha condotto all’individuazione di due persone responsabili di una rapina commessa nel 2019 ai danni di un supermercato di Montemarciano, di cui uno è stato arrestato subito dopo aver commesso il reato e l’altro individuato pochi giorni dopo a seguito di indagini.

Infine il Maggiore Fiori ha coordinato le attività investigative che hanno consentito di arrestare i due responsabili di una rapina in un’abitazione commessa nel 2020 a Senigallia. Altrettanto importanti sono state varie indagini condotte in tutto il periodo di servizio a Senigallia, per contrastare il traffico di droga nel territorio della Compagnia. Queste attività hanno consentito di denunciare ad arrestare numerose persone, sequestrando ingenti quantitativi di sostanza stupefacente.

Il Maggiore Claudio Fiori nel corso della sua carriera ha preso parte a numerose ed importanti missioni all’estero, in diversi Paesi e sotto l’egida di differenti organizzazioni internazionali. In particolare ha operato in Cambogia, Bosnia-Erzegovina, Iraq, Cisgiordania, Israele. In tali contesti, in più occasioni, per la grande esperienza maturata in campo internazionale, è stato impiegato nelle fasi più sensibili e complesse di apertura e chiusura di alcune missioni.

L’Ufficiale, oltre ad essere stato tributato di numerosi elogi ed encomi, è stato decorato di varie onorificenze nazionali ed internazionali ricevute nel corso del servizio svolto in Italia ed all’estero, tra le quali emergono quattro riconoscimenti: la Medaglia d’argento al Valore Militare, conferitagli nel 1997 dal Presidente della Repubblica per un atto eroico, nel corso della Missione internazionale in Bosnia Erzegovina, per aver salvato la vita a due poliziotti di fede musulmana, oggetto di aggressione a colpi di arma da fuoco, in occasione di attacco terroristico alla pattuglia capeggiata, impedendo così il riaccendersi del conflitto tra le fazioni in lotta; la “Nato Meritorious Service Medal” conferitagli nel 2010 dal Segretario Generale della Nato, il premio “Personalità europea 1996 per le forze di polizia” e il  Premio “Picus del Ver Sacrum” marchigiano dell’anno 2010.

A conclusione della sua lunga e lodevole carriera, l’Arma rivolge al Maggiore Claudio Fiori il più sincero e sentito ringraziamento per il lavoro svolto, la professionalità espressa e la dedizione che ha evidenziato durante i 39 anni del suo servizio.

“Nell’accomiatarmi, al termine del servizio attivo nell’Arma, mi fa molto piacere porgere a tutti Voi – ha  scritto questa mattina il Maggiore Claudio Fiore in un breve messaggio ai giornalisti senigalliesi – il mio saluto e ringraziarvi per l’impegno e la passione nel Vostro lavoro per fornire e garantire il servizio di informazione al pubblico”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: