Il pilota senigalliese Simone Saltarelli parte benissimo poi si ritira alla 24 ore di Spa Francorchamps

Il pilota senigalliese Simone Saltarelli parte benissimo poi si ritira alla 24 ore di Spa Francorchamps

SENIGALLIA – Ancora una volta la sfortuna si accanisce contro il pilota senigalliese Simone Saltarelli che in sella alla Kawasaki xr 10  del team francese 33 Louit April Moto, dopo aver condotto per oltre 20 ore la 24 ore di Spa Francorchamps, si è dovuto ritirare.

Tutto era andato per il meglio a partire dalle prove, con una moto sempre performante e gomme all’altezza della situazione. E sabato alla partenza della seconda prova del mondiale endurance, Simone Saltarelli  ed i suoi compagni di Team, Christian Gamarino e Kevin Calia erano motivati al massimo per lottare per le prime posizioni. E così è stato, grazie ad una gara regolare, e giro dopo giro, i piloti si sono avvicinati sempre più alla posizioni di testa, arrivando ad essere 6° assoluti e primi nella classifica stock, guidandola da protagonisti per oltre 20 ore. Poi al cambio di condizioni climatiche, è arrivata la pioggia e qui sono cominciati i problemi. Praticamente tutti i protagonisti, team ufficiali compresi, hanno iniziato a cadere, scivolando senza grossi danni, ed infine è toccato anche al Team 33 Louit April Moto. Ma purtroppo qui la sfortuna ci ha messo del suo perché nella caduta la moto è rimasta accellerata facendo esplodere in maniera irreparabile il motore, chiudendo nel peggior dei modi quello che fino a quel momento sembrava essere una cavalcata vittoriosa.

“Non ho parole per esprimere la  mia amarezza e delusione. Stava andando tutto al meglio, eravamo saldamente al comando e con il Team eravamo ormai quasi convinti di portare a casa un risultato importante. Ed invece ancora una volta ci si è messo il caso di mezzo, rovinando i piani. Avevamo un vantaggio che ci avrebbe permesso di riparare la moto, ma una volta esploso non siamo riusciti a fare nulla.

Veramente non riesco ancora a riprendermi. Abbiamo anche preso 20 punti in classifica del mondiale, dato che dopo la ottava ora eravamo saldamente al comando. Ora siamo 4 in classifica stock, mentre saremmo potuti essere molto più avanti. Delusione a parte vorrei ringraziare tutto il Team per il lavoro svolto e per averci creduto fino alla fine”.

Ora Saltarelli si concentra sul campionato italiano del National Trophy, che lo  vedrà il week end del 19 giugno di nuovo in pista al Mugello. Anche qui Simone lotterà per le prime posizioni in sella alla Honda del TCF Racing Team, partendo dal terzo posto in classifica generale.

Intanto per risollevare un po’ il morale,Saltarelli sarà tra i premiati della serata del prossimo 10 giugno in occasione dello Sportivo dell’Ann0. Con l’augurio sia di buon auspicio.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: