Tanta gente, premi ed emozioni allo Sportivo dell’anno

Tanta gente, premi ed emozioni allo Sportivo dell’anno

SENIGALLIA – Il pubblico delle grandi occasioni ha fatto da cornice alla serata di gala dello Sportivo dell’anno. Giovani e meno giovani, professionisti e amatori puri, atleti delle più diverse discipline sono stati accolti ed intervistati sul palco di Piazza Garibaldi per la 24^ edizione del premio organizzato dall’agenzia Nerosubianco insieme al Comune di Senigallia e alla BCC di Pergola e Corinaldo, al partner etico Cuore di Velluto ed ai patrocinatori Coni Marche, Ussi Marche e Panathlon Club Senigallia.

Dopo la spettacolare sigla proposta dalle ginnaste della Polisportiva Senigallia ed un momento in ricordo del cestista Andrea Sciarrini recentemente scomparso, ha rotto il ghiaccio l’imprenditore Loris Cucchi, cui è stato assegnato il Premio Speciale della Commissione, che – aldilà della sua passione sportiva – ha rimarcato anche l’impegno verso gli altri portato avanti dall’associazione Giardino degli Angeli.

Flaviano Polinori, al quale è andato il Premio alla Carriera, ha raccontato i suoi successi sul ring ad iniziare dal titolo italiano dei medi conquistato a Scanno contro Costantino Padovano e poi difeso per quattro volte, prima di lasciare la boxe diventando nazionale azzurro nella 100 km di corsa a squadre.

Il “Premio Adelio Pistelli” è stato consegnato dalla figlia dell’indimenticato giornalista Roberta e dalla nipote Consuelo a Marco Paolini, coach della Kutiba Falconara che dagli anni 80 ha sfornato tanti campioni del volley, mentre il “Premio CuorePassione Giuliano De Minicis” ha visto protagonista la Presidente della Pallacanestro Goldengas Sonia Fileri, alla quale il figlio dell’artista Luca ha consegnato come da tradizione un quadro della serie “La luce attraverso”.

Quindi, il momento centrale con la premiazione dello Sportivo dell’anno. Il Presidente di Ussi Marche Andrea Carloni ha premiato il terzo classificato: il motociclista Simone Saltarelli che non ha nascosto le sue ambizioni per il National Trophy, dove si trova nelle posizioni di vertice che cercherà di migliorare ulteriormente il prossimo weekend al Mugello. E’ stato il Presidente di Coni Marche Fabio Luna a premiare la seconda classificata Giorgia Della Valle: la giovane velista senigalliese ha raccontato le emozioni del Mondiale under21 classe ILCA 6 conquistato la scorsa estate in Polonia e della preparazione ai Giochi del Mediterraneo che inizieranno a fine mese, dove sarà la più giovane del Team Italia di vela.

E poi, il clou: tanti applausi per lo Sportivo dell’anno 2022 Gianfranco D’Errico, cui ha “passato le consegne” il vincitore uscente Michele Marinelli, sul palco insieme agli Assessori Gabriele Cameruccio e Alan Canestrari, al Direttore della BCC di Pergola e Corinaldo Claudio Rovelli e a Presidente e Vice di Cuore di Velluto Giovanni Rocchetti e Catia Gaggiotti. Il goleador rossoblù ha ripercorso le tappe di una annata fantastica, per poi ringraziare quella che ha definito la “famiglia – Vigor”, con la quale ha voluto condividere il premio.

Per niente intimorita sul palco lo Sportivo Junior Amalia Morganti, premiata dalla presidentessa del Panathlon Club Senigallia Veronica Quagliarini. La quattordicenne senigalliese, campionessa italiana under15 di taekwondo, è anche freschissima del successo in Coppa Italia conquistata martedì scorso al Foro Italico di Roma, ed ha confermato di sperare molto in una convocazione azzurra in vista dei Mondiali di categoria che si terranno a fine luglio a Sofia.

Ultimo personaggio premiato, lo Sportivo Highlander Antonio Cicci Angelini: una storia sportiva infinita, iniziata da ragazzo nel volley, proseguita con il beach volley e che continua da amatore sui campi di padel, autentico esempio di una passione sportiva veramente straordinaria. Per finire è stata la volta delle squadre che hanno portato titoli importanti a Senigallia. L’intero staff della Vigor – dirigenti, tecnici e giocatori – sono stati premiati per la promozione in serie D dal Sindaco di Senigallia Massimo Olivetti e dal decano dei giornalisti sportivi Luciano Rossini.

Microfono tra gli altri al mister Aldo Clementi, che non ha nascosto di voler tornare sullo stesso palco tra un anno, e al capitano Denis Pesaresi che ha parlato di uno spogliatoio affiatatissimo, alla base dei successi di questo anno speciale. E’ poi salita sul palco la under18 della Us Pallavolo, che ha festeggiato il titolo regionale conquistato qualche settimana fa. Un risultato eccezionale, anche perché – come ha spiegato il coach Roberto Paradisi – si tratta di un gruppo interamente cresciuto “in casa”, senza andare ad attingere a giocatrici provenienti da altre società. Dulcis in fundo, il “gruppone” del Senigallia Calcio con in testa il presidente Paolo Gasparini ed il DT Massimiliano Frulla. L’allenatore della juniores Francesco De Gregorio ha espresso tutta la sua soddisfazione per il titolo regionale vinto dai suoi ragazzi, mentre il mister della prima squadra Gianluca Giuliani per la conquista della Coppa Marche di Seconda Categoria. Parola anche ai marcatori delle finali: Riccardo Serrani della juniores e Nicolò Durazzi, Nicolò Canonici e Daniele Cucchi per la squadra maggiore.

Insomma, i riflettori si sono accesi su tanti personaggi, con un ritmo molto serrato che ha mantenuto la serata sempre briosa e interessante per i tanti spettatori che hanno seguito la manifestazione nella platea di Piazza Garibaldi. Tributando il giusto applauso a tutti i protagonisti saliti sul palco dello Sportivo dell’anno.

Nelle foto: la premiazione dello Sportivo dell’anno Gianfranco D’Errico; il gruppo della Vigor sul palco; il Premio alla Carriera a Flaviano Polinori

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: