In ospedale il Rotary club Senigallia sostiene il progetto Doll-Therapy

In ospedale il Rotary club Senigallia sostiene il progetto Doll-Therapy

SENIGALLIA – Accogliendo la richiesta della dottoressa Laura Morbidoni, Direttore dell’Unità Operativa di Medicina Interna dell’Ospedale di Senigallia e promotrice del progetto Doll-Therapy a supporto di pazienti affetti da deficit cognitivi, una delegazione del Rotary Club Senigallia, guidata dal presidente Giovanni Consalvo Traina e dal past president Mario Massacesi, si è recata presso il reparto ospedaliero per la consegna della donazione.

Alla presenza del dott. Giovanni Guidi – Direttore Area Vasta 2 – che si è complimentato con il Rotary per la lodevole iniziativa, sono state donate al reparto di Medicina Interna diverse bambole terapeutiche – Empathy Dolls – con le quali il paziente interagisce, mettendo in atto dinamiche di cura e affetto che hanno ricadute positive su stati d’ansia, agitazione, rabbia e apatia.

Nata in Svezia dall’idea di Britt Marie Egedius Jakobsson – mamma e psicoterapeuta – che pensò a questo tipo di supporto per aiutare suo figlio, la Empathy Doll è una bambola terapeutica creata con l’intento di favorire l’empatia e stimolare le emozioni; è uno strumento morbido e coinvolgente che riveste un ruolo molto importante nei confronti dei malati di Alzheimer, collocandosi ai primi posti tra le Terapie Non Farmacologiche. La sua conformazione favorisce un approccio empatico, promuove il contatto, stimola le reazioni del paziente spingendolo ad uscire dall’apatia aprendosi all’altro.

Dopo il ringraziamento della dott.ssa Valeria Benigni – Direzione Sanitaria di Presidio – e della dott.ssa Cristina Angeletti – Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria dell’Ospedale di Senigallia e alla guida della Commissione Progetti Rotary club Senigallia 2021 /  2022 -, il presidente Consalvo Traina ha sottolineato che, nell’ambito dell’Azione di Interesse Pubblico del Sodalizio che si occupa di realizzare progetti per migliorare le condizioni di vita della comunità locale, il club di Senigallia ha fortemente sostenuto questa iniziativa che offre un valido aiuto al paziente e rappresenta un utile supporto per il personale sanitario che, ogni giorno, svolge la sua professione con dedizione e impegno.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: