La Lista civica Vivere Ostra: “Indispensabile un incontro pubblico sulla centrale biogas di Casine”

La Lista civica Vivere Ostra: “Indispensabile un incontro pubblico sulla centrale biogas di Casine”

OSTRA – “Si è inaugurata la centrale biogas a Casine di Ostra. Un luogo – scrive in una nota la Lista civica Vivere Ostra – che apre le sue porte a distanza di 10 anni circa dall’avvio dell’iter, con dentro tutte le vicissitudini giudiziarie, progettuali e amministrative.

“Si sono succedute tre Amministrazioni comunali, da Olivetti a Storoni, fino a che non è stata consegnata l’autorizzazione finale dalla Regione Marche nel settembre 2019, sotto l’Amministrazione Fanesi.

“Sull’attuale primo cittadino di Senigallia, allora Sindaco di Ostra e poi presidente del comitato nobiogas, con piacere ricordiamo che il TAR Marche 291/2014 gli dovette ricordare che per esprimersi sull’impianto fosse necessario esaminare il progetto, indicare eventuali specifici profili di incompatibilità con la normativa, esprimere un motivato parere finale, anche negativo, ma che contenesse tutti i predetti elementi di valutazione.

“Cose che non fece e continuò a non fare. Un politico – scrive sempre la Lista civica Vivere Ostra – che ha saputo riciclarsi passando da essere silenziosamente favorevole, a caciaramente contrario, sprecando le occasioni di dialogo con l’azienda per perseguire buoni risultati per la propria comunità amministrata.

“Sotto i 5 anni di Amministrazione Storoni c’è un lungo elenco di articoli, volantini e battaglie social a testimonianza di un approccio strumentale e deviante al tema, con conseguente alimentazione di paure e timori nella comunità.

Poi torna il silenzio e la quiete con l’attuale Sindaca seppur senza condurre un dialogo con l’azienda che potesse produrre benefici anche in ordine alla rimozione dei timori collettivi.

“Dopo essere stata assessore nella giunta Olivetti e poi consigliera di minoranza durante il mandato Storoni – afferma sempre la Lista civica Vivere Ostra -, la prima cittadina scopre la bontà della digestione anaerobica nel dicembre 2020 quando nel Consiglio comunale di fine anno ammise che: “Io ho parlato con tecnici che si occupano, a livello nazionale e anche sovranazionale, di queste centrali. E mi hanno detto che sono strumenti che in quanto tali non creano problemi”.

“Con queste premesse di confusione, proprio a causa di una volontà politica scellerata, riteniamo – conclude la Lista civica Vivere Ostra – che possa essere giunto il momento per un incontro pubblico davvero esplicativo, un momento di informazione reale, scevro da posizionamenti irrazionali e predeterminati, magari alla presenza dei vertici di Energon, di tecnici competenti e dell’Amministrazione (anche quella di Senigallia se vorrà) come promotore”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: