“Perché non riproporre a Senigallia dal 22 luglio 2023 la Fiera della Maddalena?”

“Perché non riproporre a Senigallia dal 22 luglio 2023 la Fiera della Maddalena?”

SENIGALLIA – A Senigallia, e non solo a Senigallia, quando si parla della Fiera il pensiero va alla Fiera di Sant’Agostino che si tiene ogni anno dal pomeriggio del 27 agosto e nei tre giorni successivi, sino alla mezzanotte del 30.

L’origine di questa Fiera è però particolarmente recente e risale alla seconda metà dell’Ottocento.

Chi invece parla dell’antica e famosa “Fiera di Senigallia” intende l’altra, quella che si svolgeva a Senigallia, già prima del 1458 ed era denominata appunto Fiera della Maddalena, perché era stabilita nei giorni attorno alla festa di Santa Maria Maddalena (22 luglio). La durata, variata nel corso del tempo, seguiva un calendario che prevedeva pochi giorni (1-3) nel periodo delle origini, fino ad arrivare a 40 giorni nel Settecento, quando la fiera raggiunge il suo apice per poi cadere nell’oblio nel 1869. Quindi è presto detto che la Fiera della Maddalena e la Fiera di Sant’Agostino, a Senigallia, sono due fiere distinte, che forse venivano celebrate parallelamente già in età moderna, ma ognuna con un proprio calendario.

A tale riguardo ricordiamo che Il tema trattato nelle Giornate FAI di Primavera 2022 a Senigallia è stata proprio la storia della Fiera della Maddalena con i suoi luoghi più significativi, e attraverso un percorso storico artistico tra architettura, teatro e costume sono stati visitati e descritti i luoghi più significativi della “fiera franca”, che richiamava a Senigallia, per 15 giorni e oltre, mercanti che arrivavano da ogni parte del mondo, non solo dall’Europa (Austria, Francia, Inghilterra, Belgio, Danimarca, Grecia), ma anche dagli altri paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, dalla Turchia alla Siria, dalla Libia all’Egitto, da Cipro alla Giordania.

Premesso ciò, nasce ora l’idea, di proporre all’Amministrazione comunale senigalliese di ripristinare per un prossimo futuro e diciamo per il 22 luglio 2023 la Fiera di Senigallia o/e della Maddalena.

La proposta, va letta, a scanso di equivoci, non nell’ottica di sminuire la fiera di Sant’Agostino, ma di fissare nel calendario cittadino un’altra manifestazione fieristica molto più snella (un giorno solamente) che possa occupare il tratto lungo il canale e i portici Ercolani al fine di rendere sempre più ricche e accoglienti le serate estive Senigalliesi strizzando così l’occhio a quella manifestazione che rese celebre Senigallia in Europa.

Il promotore dell’iniziativa – Giancarlo Barchiesi – resta a disposizione per qualunque chiarimento in materia.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: