Posti di blocco e vigilanza: a Senigallia la Polizia impegnata su più fronti

Posti di blocco e vigilanza: a Senigallia la Polizia impegnata su più fronti

SENIGALLIA – Il personale della Polizia di Stato, nel corso del fine settimana appena trascorso, è stato impegnato ad effettuare una pluralità di servizi sia per quanto attiene alle attività di prevenzione e repressione dei reati sia nella direzione  dei servizi di ordine pubblico relativi alle manifestazioni in programma nel corso della settimana.

Su quest’ultimo fronte, di notevole rilievo per l’impegno profuso e per il numero di personale impiegato , è stato rappresentato dallo spettacolo musicale svoltosi sul lungomare Mameli con la partecipazione degli artisti Berna e The Kolors, nell’ambito della manifestazione “105 Save the Sea”.  Tale evento che, nell’ambito della più ampia pianificazione disposta dal Questore di Ancona, è stato preceduto da diversi tavoli tecnici di coordinamento tra i funzionari del Comune, nella qualità di organizzatore, ed il Dirigente del Commissariato, ha richiesto l’impiego di  oltre 40 operatori della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dell’Ufficio Locale Marittimo, oltre che della Polizia Locale e del personale di sicurezza messo in campo dagli organizzatori.

Detto dispositivo ha consentito di  assicurare che l’evento si svolgesse in sicurezza sia per quanto attiene l’area esterna allo spettacolo, per la fase di afflusso, prima, e deflusso dopo, avvenute in modo ordinato,  sia all’interno dell’area dove sono confluite migliaia di persone.

Dopo il primo impegnativo servizio di ordine pubblico svolto in occasione dello   spettacolo di Irama in piazza Garibaldi, dove erano presenti circa 5000 persone, quest’ultimo evento svolto in lungomare Mameli, grazie all’estrema professionalità di tutti gli operatori coinvolti, ha dato prova di efficienza e sicurezza per tutti gli spettatori presenti.

Sotto il profilo della prevenzione e delle repressione dei reati, gli agenti del Commissariato di P.S. di Senigallia, unitamente al personale del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia e della unità cinofile della Questura di Ancona, in ossequio alla più ampia pianificazione dei servizi disposta dal Questore di Ancona, ha effettuato una serie di controlli nelle diverse zone della città alternando l’effettuazione di posti di controllo con  attività di vigilanza in diversi quartieri e frazioni della città, in modo particolare per prevenire la commissione di reati predatori, del tipo furti in abitazione, in assenza dei proprietari.

Tali attività hanno consentito di identificare oltre 125 persone e controllare 85 veicoli; nel corso dei controlli è stato fermato un soggetto di origine nigeriana nei cui confronti era stato emesso un provvedimento di revoca del permesso di soggiorno che gli agenti provvedevano a notificare.

Inoltre durante i controlli in centro, i poliziotti su segnalazione di alcuni cittadini e turisti intervenivano e controllavano quattro  persone tutte provenienti dal nord Italia che chiedevano delle donazioni per fantomatiche associazioni di volontariato offrendo delle cartoline, in più occasioni i cittadini si lamentavano dell’insistenza  piuttosto molesta per ottenere le richieste donazioni. Gli agenti, dopo averli identificati , risultando essere tutti pluripregiudicati per reati contro la persona e contro il patrimonio, provvedevano ad allontanarli dalla città.

Nel corso dei servizi, inoltre , con l’ausilio delle unità cinofile della Questura di Ancona, gli agenti rintracciavano un giovane all’interno di un veicolo, in compagnia di altri due giovani, in possesso di un involucro di sostanza del tipo cocaina ed altro stupefacente del tipo marijuana. Il giovane, 25 della provincia di Ancona veniva segnalato in Prefettura e la sostanza sottoposta a sequestro.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: