L’acqua ferma alla foce del Misa causa cattivi odori

L’acqua ferma alla foce del Misa causa cattivi odori

I lavori, bloccati a febbraio dello scorso anno, pochi giorni dopo l’avvio, non sono ancora ripresi. Il problema, non secondario, dell’allungamento del molo di levante per mettere in sicurezza Senigallia

SENIGALLIA – All’inizio di febbraio dello scorso anno, pochissimi giorni dopo l’avvio, i lavori per la pulizia della foce del fiume Misa sono stati bloccati. E da allora non sono più ripresi. Tutto questo, purtroppo, nel silenzio totale dell’Amministrazione comunale di Senigallia.

Motivo del blocco? Il materiale prelevato sarebbe inquinante – e questo lo si sapeva fin dall’inizio – , per cui non poteva essere trasferito, come stava avvenendo dalla metà del mese di gennaio, quando erano stati avviati i lavori di pulizia, in una cava dismessa.

Il cantiere, sulla Banchina di Levante del porto, era stato così bloccato, in attesa di chiarimenti definitivi sulla classificazione della terra da scavo. Ed i fondi stanziati per l’intervento – e questo nell’ingiustificato silenzio di tutti – erano stati dirottati altrove.

Ed a distanza di quasi due anni nulla si sa sulla ripresa dei lavori. E questo fa preoccupare. Anche perché, con la carenza d’acqua lungo il canale, sono emerse, alla foce, delle vere e proprie “isole” di ghiaia. Isole che stanno creando problemi molto seri, sottovalutati, purtroppo, da chi amministra la città. In questi giorni, con l’acqua stagnante, nella zona portuale il fetore è divenuto insopportabile. E qui, va anche ricordato, si trovano alcuni dei principali ristoranti di Senigallia.

Possibile, c’è da chiedersi, che, nessuno, tra gli attuali amministratori comunali, sindaco e assessore all’ambiente in primis, si stiano occupando di questo problema. Possibile che, nessuno, ha cercato di chiarire i motivi per i quali il Consorzio di Bonifica – che gestisce l’intervento per conto della Regione Marche – non ha ripreso la pulizia della foce?

Va ricordato che, a febbraio dello scorso anno, dopo il blocco dei lavori, era stato anche detto che l’intervento sarebbe ricominciato in autunno (sempre del 2021). Una scelta fatta – allora – unicamente per non creare disagi durante la stagione estiva.

E dato che ci siamo invitiamo l’Amministrazione comunale di Senigallia non solo a far effettuare al più presto la pulizia della foce del Misa, ma a rimettere in sicurezza tutta l’area portuale con l’allungamento del molo di levante. Il che significa rimettere anche in sicurezza l’intera città.

Nelle foto: il fiume Misa al centro della città e la ghiaia presente anche oggi alla foce. L’acqua stagnante sta creando seri problemi nel cuore della città turistica

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: