Confartigianato chiede interventi immediati per far fronte alla devastazione

Confartigianato chiede interventi immediati per far fronte alla devastazione

Pierpaoli: “La tragedia della perdita di vite umane, tra le quali anche quella di un nostro associato, si somma al dramma di decine di imprese”

 ANCONA – “Siamo vicini a tutte le famiglie colpite dalla devastazione del nubifragio che ha messo in ginocchio grande parte delle province di Ancona e Pesaro-Urbino. Tutta l’Associazione si stringe intorno alle persone coinvolte”.

A parlare Marco Pierpaoli, Segretario di Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro e Urbino che dalle prime ore di questa mattina, insieme a tutti i referenti e i responsabili delle zone territoriali, ha visitato le imprese colpite dall’alluvione.

Decine quelle investite dalla furia dell’acqua, da Cantiano a Senigallia, passando per l’entroterra, da Sassoferrato a Ostra. Al momento è in corso una valutazione dei danni, ma ci sono attività che, da sole, stimano oltre un milione.

“Abbiamo visitato attività che hanno perso l’intera produzione. Le imprese erano già in difficoltà enorme per il caro energia e i rincari delle materie prime, ora tante si sono viste portare via dall’acqua il lavoro di una vita”, dice Pierpaoli. “Abbiamo richiesto lo stato di emergenza e servono interventi immediati a sostegno delle imprese”.

“Molto importante ora è, inoltre, provvedere a valutare, impresa per impresa, l’entità dei danni subiti. In questo, con i nostri referenti e i nostri uffici, stiamo cercando di raggiungere tutti i nostri imprenditori per supportarli qualora ne avessero bisogno”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: