A Senigallia non bastano i danni dell’alluvione, ora esplode lo scontro politico

A Senigallia non bastano i danni dell’alluvione, ora esplode lo scontro politico

Le forze politiche di maggioranza (Fratelli d’Italia, Lega, La Civica e Forza Italia) si scagliano contro il Partito democratico per la diffusione di un “comunicato incredibilmente strumentale, mistificatorio e vergognoso”

SENIGALLIA – Come se non bastasse la devastazione dell’alluvione, che rischia di mettere in ginocchio una parte di senigalliesi, in queste ore in città infuria anche la polemica politica.

“Avremmo preferito non rispondere, dato il momento, ma lo facciamo perché è giusto ristabilire la verità dei fatti”. Inizia così una presa di posizione dei partiti e movimenti che, a Senigallia, danno vita alla maggioranza: Fratelli d’Italia, Lega, La Civica e Forza Italia.

“Il PD di Senigallia – si legge sempre nella presa di posizione – non trova di meglio, in queste ore, che scrivere un comunicato dal contenuto incredibilmente strumentale, mistificatorio e vergognoso. Dopotutto, non avremmo potuto aspettarci altro da un partito che, fino a 24 mesi fa, ha governato la Regione Marche e il Comune di Senigallia e che oggi fa finta di niente, accusando Sindaco, Giunta e maggioranza di assenza e di non vicinanza alla popolazione colpita dall’alluvione.

“Il PD non soltanto mente, sapendo di farlo – aggiungono Fratelli d’Italia, Lega, La Civica e Forza Italia -, ma ha anche il vizio, duro a morire, di raccontare la non verità e di manipolare la realtà a proprio vantaggio. Soltanto perché il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri di maggioranza non si sono fatti fotografare con pantaloni, camicia e scarpe piene di fango non significa che non si stiano impegnando o che non sono presenti, in questo drammatico evento che ha colpito la nostra città, semplicemente, ci sono delle priorità e il selfie e la spettacolarizzazione delle tragedie non lo sono.

“Chi governa ha il dovere di occuparsi della gestione e dell’organizzazione della macchina dell’emergenza. E il Sindaco, assieme ai suoi Assessori e alla maggioranza, stanno facendo proprio questo.

“L’Amministrazione comunale – si legge sempre nel documento di Fratelli d’Italia, Lega, La Civica e Forza Italia – sta lavorando ed è impegnata sin dall’allerta meteo e il Comune di Senigallia è stato il primo ente ad aprire il COC (Centro Operativo Comunale), a dare l’allarme generale e a mettere in piedi tutte le misure per affrontare l’evento.  In questi tre giorni, nella sala operativa del nostro Comune, si sono concentrati i massimi vertici nazionali della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco, del Governo, della Regione Marche, delle Forze dell’Ordine, con il fondamentale supporto fattivo della Caritas, della Croce Rossa Italiana e di altre associazioni di volontariato. Anche il Ministero della Difesa, con il Reparto del Genio Militare, sta intervenendo nelle zone colpite dall’alluvione. Per non parlare, infine, delle centinaia e centinaia di volontari, in particolare di tantissimi giovani, che ininterrottamente stanno operando in tutto il territorio comunale, nel centro della città e nelle frazioni.

“A Senigallia, si sono concentrati anche gli aiuti e il sostegno, con mezzi e uomini, di tante Regioni (Veneto, Abruzzo, Umbria, Lombardia, Toscana, giusto per citarne alcune), che stanno lavorando, coordinate dal Sindaco, per pulire e per ripristinare la normalità. Il Sindaco, la Giunta e la maggioranza non hanno tempo, come il PD di Senigallia, di coltivare menzogne e di fare campagna elettorale.

“La nostra priorità – concludono – Fratelli d’Italia, Lega, La Civica e Forza Italia – è affrontare questa emergenza con impegno, serietà e responsabilità”.

QUI SOTTO l’intervento del pd messo sotto accusa:

La denuncia del Pd: “Per tre giorni solo tanti volontari hanno aiutato gli alluvionati di Senigallia” / Foto

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: