Dopo l’alluvione cresce la solidarietà, le raccolte fondi attive e verificate di GoFundMe 

Dopo l’alluvione cresce la solidarietà, le raccolte fondi attive e verificate di GoFundMe 

SENIGALLIA – L’abbraccio di un’intera comunità per chi in pochi secondi ha perso tutto: familiari, amici, ricordi, sacrifici di una vita. Si moltiplicano, così, le iniziative di solidarietà per le Marche, volte a fornire aiuti e un primo supporto.

In questi delicati giorni alcuni cittadini stanno attivando raccolte fondi per aiutare coloro che più di altri hanno subito in prima persona la tragedia. Su GoFundMe da qualche giorno è possibile raccogliere fondi attraverso la pagina Aiutiamo le Marche a rialzarsi dopo l’alluvione, dove sono raccolte alcune campagne a cui donare per sostenere la popolazione colpita dall’alluvione.

“Il dolore è di tutti” scrivono così gli amici e colleghi di Simone Bartolucci, il 23 enne che durante l’alluvione devastante che ha interessato le Marche, ha perso la sorella, mentre la madre risulta ancora dispersa. Un grande affetto lo sta circondando in queste ore, per lui è stata lanciata una raccolta fondi. Tutta la comunità si sta dimostrando coesa e generosa anche per

Anna e Alessandro, due giovani ragazzi in attesa della loro prima figlia, la loro casa lontano dal centro abitato ha subito gravi danni e ora è inagibile. Da qualche ora è stata avviata anche una nuova raccolta fondi per le famiglie di Sassoferrato, uno dei comuni travolti dal fango.

Tante le richieste di aiuto anche da parte di strutture e attività messe in ginocchio dall’alluvione, come ad esempio è accaduto all’agriturismo AGR.ESTE, nei pressi di Sassoferrato. La quercia centenaria ha resistito, ma la potenza dell’acqua ha invaso completamente l’agriturismo e il frutteto di Gaia e Sandro.

Stessa sorte per la fattoria didattica, Il Miele di Duccio, a Pergola, che da 10 anni era un punto di riferimento per famiglie, scuole e turisti.

Brave Beans Chocolate è una piccola realtà di Casine di Ostra che produce cioccolato, anche loro in poco tempo si sono visti spazzare via dal fango il lavoro e i sacrifici.

Gravi danni anche per il rifugio delle caprette a Centocroci di Mondolfo, il proprietario è riuscito a mettere in salvo gli animali, ma alcune caprette risultano disperse e quelle che ce l’hanno fatta, ora sono in cerca di una sistemazione.

Nella pagina GoFundMe dedicata alle Marche è possibile donare in sicurezza. I fondi raccolti vengono tenuti sotto controllo finché non viene stabilita una chiara connessione con il beneficiario dichiarato nella descrizione della raccolta, solo allora vengono rilasciati i fondi, dopo ulteriori verifiche incrociate tra identità e informazioni bancarie criptate.
La piattaforma, infine, è in contatto con enti locali e associazioni verificate per offrire supporto alla popolazione colpita ed incoraggia gli organizzatori delle campagne a stabilire un contatto con organizzazioni non profit o istituzioni che attivano dei canali per raccogliere fondi.

***************** * *

GoFundMe
È la più grande piattaforma di raccolta fondi sociale al mondo, con oltre 17 miliardi di euro raccolti grazie a una community globale di 100 milioni di persone. È uno strumento efficace, affidabile e sicuro per sostenere le persone che donano e chiedono supporto durante emergenze e eventi imprevisti. Ogni raccolta fondi viene verificata dai nostri esperti di Trust & Safety: le donazioni sono sempre prelevate dai beneficiari indicati e ogni singolo donatore è protetto dalla GoFundMe Giving Guarantee

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: