Il Tar: “Entro trenta giorni la Prefettura dovrà riesaminare le schede scrutinate a Corinaldo”

Il Tar: “Entro trenta giorni la Prefettura dovrà riesaminare le schede scrutinate a Corinaldo”

CORINALDO – “Il movimento politico “Corinaldo Guardare Oltre”, facendo seguito al comunicato dei giorni scorsi relativo al ricorso elettorale promosso dalla consigliera di minoranza Giorgia Fabri, ritenendo corretto informare la cittadinanza sugli sviluppi del procedimento, comunica che, con ordinanza del 14 ottobre, il Tribunale Amministrativo ha reso noto l’oggetto della verifica.

“In particolare, come si legge nell’ordinanza, è stato disposto dal Tar Marche quanto segue.
“Con riguardo alla sezione n. 1:
– accertare, mediante verifica da effettuarsi sulle annotazioni riportate sulle liste elettorali di Sezione, il numero degli elettori che ha votato nella Sezione n. 1 del Comune di Corinaldo e verificare, attraverso il mero conteggio del numero delle schede contenute nelle rispettive buste, la corrispondenza del numero dei votanti con il totale delle schede medesime (valide, bianche e nulle) scrutinate nella sezione;
– accertare il numero delle schede non utilizzate (divise in autenticate e non), sempre relative alla Sezione n.1 (busta 3/COM).
“Con riguardo alla Sezione n.4:
– accertare, mediante verifica da effettuarsi sulle annotazioni riportate sulle liste elettorali di Sezione, il numero degli elettori che ha votato nella Sezione n. 4 del Comune di Corinaldo e verificare, attraverso il mero conteggio del numero delle schede contenute nelle rispettive buste, la corrispondenza del numero dei votanti con il totale delle schede medesime (valide, bianche e nulle) scrutinate nella sezione;
– accertare il numero delle schede non utilizzate (divise in autenticate e non), sempre relative alla Sezione n.4 (busta 3/COM).
“Con riguardo alla sezione n.2:
– acquisire i moduli 25, 26/COM e 28,29/COM (registri degli elettori e liste elettorali aggiunte) di cui ai verbali (mod. 23/COM) della sezione n. 2 in atti, relativi ai seggi speciali/volanti ricoverati in luogo di cura con meno di 100 posti-letto RSA e ricoverati in luogo di cura con meno di 100 posti-letto casa di riposo”.

Il Tribunale Amministrativo delle Marche ha incaricato la Prefettura di Ancona di effettuare la suddetta verifica entro trenta giorni.
“La verifica, disposta dal Tar, riguarderà soltanto i seggi 1 e 4, considerato che per il seggo 2 è stata disposta solamente l’acquisizione dei registri degli elettori che hanno votato alla Casa di Risposo ed alla Rsa, mentre nel ricorso presentato dalla candidata di “Voce Comune” era stato richiesto l’annullamento dei verbali di tutte e 5 le sezioni elettorali (compresi i seggi speciali o volanti ed escludendo dall’impugnazione solo il verbale del voto domiciliare).
“La verifica non riguarda il riconteggio delle schede, poiché non vi sono irregolarità nell’assegnazione dei voti (1082 voti ad Aloisi, 1080 alla Fabri e 435 a Sebastianelli), ma “la corrispondenza del numero dei votanti con il totale delle schede medesime scrutinate nella sezione” per le sezioni 1 e 4”, aggiunge il Movimento Corinaldo Guardare Oltre.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: