Festa a sorpresa per Saltarelli: festeggiato il suo ritorno a casa e la “quasi” vittoria nel campionato italiano

Festa a sorpresa per Saltarelli: festeggiato il suo ritorno a casa e la “quasi” vittoria nel campionato italiano

SENIGALLIA – Mancavano solo le lacrime tipo “carramba che sorpresa” e la festa per Simone Saltarelli era completa. Il pilota senigalliese del TCF Racing Team del patron matelicese Francesco Nucci, dimesso dall’ospedale dopo la rovinosa caduta nell’ultima gara di campionato del National Trophy, dove si è visto sfilare il titolo a tavolino, dato che la gara è stata annullata per le cadute, è stato festeggiato dai suoi fedelissimi in una festa a sorpresa. Organizzata  dalla sorella Sara, che gestisce l’officina di famiglia, assieme ad alcuni amici più stretti e con il  gancio di Chiara, compagna di Simone, il pilota è stato attirato in un tranello festoso degno dei migliori programmi tv.

L’appuntamento era per le ore 18 in un locale del centro per un aperitivo, mentre Simone è “casualmente” arrivato poco dopo. Accolto da urla ed applausi Simone ha accusato il colpo, visibilmente colpito dall’affetto dimostrato dalle persone presenti.

Saltarelli, ricordiamo che ha 6 vertebre rotte, una spalla lussata ed una brutta ferita alla coscia destra, sta affrontando un lungo periodo di convalescenza che gli impone continue sedute di fisioterapia, ha più volte ringraziato i presenti per la sorpresa e l’affetto dimostrato:” Quando ho visto tutti i miei amici ho trattenuto a fatica le lacrime, lo ammetto. Questo è un momento molto difficile per me e vedermi circondato dall’affetto degli amici è veramente importante.  E’ stata anche l’occasione per ringraziare personalmente tutti coloro che mi sono stati vicini dopo l’incidente, che mi hanno dato forza e coraggio per andare avanti.

Sto lentamente riprendendomi, la fatica è tanta, ma sono fiducioso in una guarigione, spero la più completa possibile, per cercare di ritrovare la forma che avevo all’ultima gara”.

Gli amici del centauro senigalliese gli hanno poi regalato un casco su cui spicca la parola “quasi”, a ricordare  con ironia il titolo di campione italiano  sfumato proprio a causa della caduta.

Accettato di buon grado lo scherzo ha salutato i presenti invitandoli a seguirlo ancora nel prossimo anno agonistico, perché Saltarelli sarà ancora in pista pronto a lottare per un vero titolo italiano.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: