CENTROEVENTIIN PRIMO PIANO

Al Lions Club Senigallia il dottor Vincenzo Aliotta ha presentato il suo libro “Un passo alla volta. La vita oltre le dipendenze”

Al Lions Club Senigallia il dottor Vincenzo Aliotta ha presentato il suo libro “Un passo alla volta. La vita oltre le dipendenze”

SENIGALLIA – Nell’ambito di un incontro del Lions Club Senigallia, alla presenza del vice presidente dottoressa Simonetta Pelliccia, del sindaco di Senigallia avvocato Massimo Oivetti e di numerosi intervenuti, il dottor  Vincenzo Aliotta ha presentato il suo libro “Un passo alla volta. La vita oltre le dipendenze”.

Il libro è  anche la storia del suo progetto , sanitario e culturale, che ha accolto le fragilità di chi non riesce a reggere la frenesia della società contemporanea e ha bisogno di fare un passo alla volta e di  farlo bene.
Vincenzo Aliotta, laureato alla “Sapienza” di Roma in Lettere e Filosofia e poi a Trento in Sociologia, dal1969 vive nelle Marche, partecipa nel decennio 1990-2000 con il gruppo di Careggi (Firenze) alla stesura dell’impegnativa opera in due volumi “Libro Italiano di Alcologia”.

E’ ideatore e fondatore del Centro Recupero Dipendenze San Nicola  a Piticchio , attivo dal 2012 , una  eccellenza della sanità marchigiana conosciuta anche all’estero, ha ideato il concetto di residenzialità breve , con apertura anche a pazienti stranieri .

Il dottor Aliotta è da molti anni  in prima linea per offrire la migliore cura a chi si ammala del “mal di denti dell’anima”, convinto che “se oggi hai una dipendenza, fra due mesi puoi tornare a vivere”  con un  programma terapeutico breve e intenso , basato su un approccio interdisciplinare e ispirato al metodo dei 12 Passi degli Alcolisti Anonimi.

Insieme ai suoi collaboratori presenti in sala Chiara Forchielli e Giuseppe Tommasi  , è in prima linea per offrire la migliore cura a chi si ammala e, soprattutto, per rimettere al centro della vita del paziente il senso della relazione, con sé stesso e con gli altri.

Il volume racconta la storia di un progetto al tempo stesso sanitario e culturale che ha preso corpo nel tempo e si è realizzato con la partecipazione e il contributo interdisciplinare , nella convinzione che solo nell’ascolto e nel confronto delle differenze è possibile ricostruire un tessuto umano capace di accogliere le fragilità di chi non riesce o non vuole correre compulsivamente dietro la società contemporanea: è necessario invece fare un passo alla volta, e farlo bene.
Il libro   ha evidenza scientifica , con  studi recenti sulle nuove sostanze, è rivolto ad un pubblico ampio, a volte inconsapevole dei rischi a cui si va incontro con le dipendenze, e, per dirlo con le parole di Aliotta, a chi si sveglia con il “mal di denti dell’anima” e non ha ancora imparato a chiedere aiuto.
Alla presentazione era presente, oltre a Simonetta Pelliccia ,  anche Vittorio Saccinto  dell’ Associazione Rose Bianche sull’Asfalto, associazione che si propone tra i suoi obiettivi la prevenzione e la sensibilizzazione  all’uso e abuso di sostanze stupefacenti e alcool alla guida di mezzi , a cui saranno devoluti i proventi del libro  .

Nell’incontro  con una realtà cosi difficile e attuale , il Lions Club   Senigallia ha evidenziato l’importanza di  incontri legati al territorio  alle  azioni di solidarietà sociale e la significativa attività di supporto alla divulgazione di progetti su temi di elevata sensibilità sociale.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d