Gli Amici del Musinf pronti a riprendere l’attività nel nome di Carlo Emanuele Bugatti

Gli Amici del Musinf pronti a riprendere l’attività nel nome di Carlo Emanuele Bugatti

Nel corso della riunione annuale dell’associazione si è discusso della valorizzazione dell’imponente raccolta di opere donate da tanti artisti e fotografi e della valorizzazione del patrimonio costituito dalle sculture di Enrico Mazzolani, Alfio Castelli, Silvio Ceccarelli e Romolo Augusto Schiavoni, fino a pochi mesi fa esposte al pubblico alla Rocca Roveresca

SENIGALLIA – Si è svolta ieri pomeriggio, nei locali della arena del Gabbiano, gentilmente concessa, la riunione annuale dell’associazione Carlo Emanuele Bugatti-amici del Musinf.  Erano presenti molti aderenti e si è avuto modo di fare il bilancio delle tante iniziative alle quali ha partecipato l’associazione pur in questo anno difficilissimo, segnato dalla terribile pandemia.

Grande l’apprezzamento per la volontà espressa dall’Amministrazione comunale di Trecastelli di intestare un vicolo del centro cittadino a Bugatti.

Molti i progetti e le cose da fare. In particolare è stata inviata al sindaco di Senigallia una lettera a nome di tutti gli associati, per esprimere l’apprezzamento per gli incontri che, pur in tempo di covid, si sono positivamente tenuti tra la nuova amministrazione e la presidenza della associazione, a conferma della volontà della riapertura del Musinf e della nuova formalizzazione della sua dirigenza.

“Ora sembra che l’Italia riparta – ecco un brano della lettera – siamo in zona bianca e sono riprese molte attività culturali anche in città. Abbiamo apprezzato anche le due belle mostre su Cavalli e Cavalli e Burri / Giacomelli che molti sapevano essere antichi progetti di Carlo Emanuele Bugatti per il Musinf e per la città, anche se poi non realizzati o per mancanza di fondi o per la morte del direttore”.

La lettera poi conclude: “Ora ci aspettiamo che si possa riprendere il lavoro negli spazi ex visionaria (per altro intestati a Bugatti) o dove l’attuale amministrazione riterrà , secondo le modalità che certo è vostro compito definire”.

Durante l’incontro si è anche parlato della necessità di discutere insieme sia della valorizzazione dell’imponente raccolta di opere del Musinf donate negli anni da tanti artisti e fotografi, sia della valorizzazione del patrimonio costituito dalle sculture di Enrico Mazzolani, Alfio Castelli, Silvio Ceccarelli e Romolo Augusto Schiavoni, fino a pochi mesi fa esposte al pubblico alla Rocca Roveresca.

Tra i soci presenti, oltre a Silvana Amati, Stefano Schiavoni, Gianmario Raggetti, Alberto Polonara, Alfonso Napolitano, Serge Plantureux , numerosi fotografi e fotografe volontari del Musinf, hanno anche parlato nel merito delle questioni in campo Anna Castelli, Remo Morpurgo e Giovanni Minardi.

A conclusione dell’incontro è intervenuto Il presidente del Consiglio comunale Massimo Bello, da tempo socio della associazione Bugatti, che ha confermato la volontà del Sindaco Massimo Olivetti di dar seguito a quanto necessario per riprendere una attività importante anche sul fronte della formazione.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: