A Senigallia la Polizia locale ha già fatto oltre 2.400 controlli per il rispetto dell’obbligo del green pass

A Senigallia la Polizia locale ha già fatto oltre 2.400 controlli per il rispetto dell’obbligo del green pass

Sono state controllate anche 5.200 persone per l’uso della mascherina. In zona gialla è sempre obbligatorio utilizzarla all’aperto e non solo quando si verificano assembramenti

SENIGALLIA – Proseguono i controlli della Polizia locale sul rispetto della normativa per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

Dal 6 dicembre il personale della Polizia locale ha effettuato controlli sul territorio, che hanno riguardato 257 attività commerciali, bar e numerosi pullman del trasporto pubblico locale. Sono stati fatti oltre 2.400 controlli anche per il rispetto dell’obbligo del green pass ai clienti e ai lavoratori dei bar, agli spettatori che si sono recati a teatro, alle persone che hanno frequentato le vie e le piazze della città.

14 le sanzioni elevate per la mancanza del green pass.  Le sanzioni sono di 400 o 600 euro secondo i casi.

Sono state, inoltre, controllate circa 5200 persone per l’uso della mascherina. La Polizia Locale ricorda che, fino al 31 gennaio, l’uso della mascherina è sempre obbligatorio anche all’aperto e non solo quando si verificano assembramenti.

Dal 25 dicembre, inoltre, fino al 31/03/2022, data prevista per la cessazione dello stato di emergenza, si deve indossare la mascherina di tipo FFP2 per gli spettacoli (sia all’aperto sia al chiuso), per gli eventi e le competizioni sportive (sia all’aperto sia al chiuso) e per l’utilizzo dei treni e degli autobus.

Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza, si amplia l’uso del Green Pass rafforzato alle seguenti attività:

  • alberghi e strutture ricettive;
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;
  • centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

Inoltre il Green Pass rafforzato è necessario per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale.

Continuano anche i controlli relativi al rispetto del Regolamento comunale di Polizia Urbana, che vieta lo scoppio di petardi, mortaretti e simili che arrechino disturbo o molestie, anche agli animali. La sanzione, in questo caso, è di € 50,00.

 

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: