Per il Banco Marchigiano Miv Senigallia a Verona un’esperienza indimenticabile

Per il Banco Marchigiano Miv Senigallia a Verona un’esperienza indimenticabile

L’Us Pallavolo si conferma vincente dentro e fuori dal campo ed ora cerca la salvezza in serie C: domani (martedì) tutti a tifare a Corinaldo

SENIGALLIA – Si sono concluse col titolo italiano vinto dalle venete del Conegliano le finali di categoria Juniores di Verona, dove c’era, per la prima volta, pure una società senigalliese, l’US Pallavolo Senigallia, qualificata come campionessa regionale marchigiana in carica, anche questa una prima storica volta per il volley locale.

La Juniores del Banco Marchigiano Miv ha chiuso al 13° posto, vincendo le due partite per il piazzamento dopo aver perso, in un girone difficilissimo, le tre del girone di qualificazione e se il risultato è notevole e da sottolineare (tredicesime in Italia!) l’esperienza umana e sportiva lo è stata ancora di più.

L’Us Pallavolo ha portato in Veneto non solo la sua filosofia sportiva, ma di vita: educare attraverso lo sport senza l’ossessione del risultato, crescere atleti – e sono tanti, oltre 400 i tesserati, primi in provincia – senza fare mercato e selezioni: una filosofia vincente, dentro e fuori dal campo che l’US ha portato e fatto conoscere fino in Veneto.

Per le nostre ragazze e per la società stessa la cinque giorni scudetto ha rappresentato un momento storico, che cambia la geografia marchigiana della pallavolo.

Il presidente Gabriele Zazzarini, che ha seguito dalle Marche i 5 giorni di trasferta, ha inviato un messaggio di ringraziamento a tutto lo staff staff tecnico e dirigenziale impegnato a seguire e supportare la squadra.

“È un traguardo – ha sottolineato – frutto di un immenso e sommerso lavoro di equipe. Tecnici, dirigenti, preparatore atletico, fisioterapisti …. a tutti il mio grazie. Senza la vostra  passione, professionalità, dedizione alle ragazze una società che non fa selezioni e assemblamenti, non avrebbe mai coronato questo sogno ad occhi aperti”.

Ma lo sport, si sa, non permette di cullarsi sugli allori e dopo un’esperienza così straordinaria, che ha reso onore non solo a Senigallia ma a tutta la Val Mivola, si torna a pensare al campionato di serie C in casa Us Pallavolo Banco Marchigiano Miv.

Martedì 31 maggio, alle ore 21, nel nuovo palasport di Corinaldo (via del Burello) – ormai casa del club del presidente Gabriele Zazzarini – la prima squadra di coach Roberto Paradisi si gioca la salvezza nel massimo torneo regionale, la serie C.

Di fronte la Satel Offida, battuta con un convicente 3-0 nella partita di andata in trasferta nella gara 1 della semifinale play-out.

Con un’altra vittoria, o una sconfitta per 3-2, il Banco Marchigiano Miv sarebbe dunque salvo: un risultato importantissimo che verrebbe ad impreziosire ulteriormente una stagione già indimenticabile per i risultati ottenuti a livello giovanile, con una squadra juniores che è di fatto lo stesso gruppo, giovanissimo e “costruito” in casa, militante in serie C.

A Corinaldo c’è la possibilità di ospitare pubblico e i tifosi nerazzurri hanno già dimostrato grande attaccamento nelle ultime settimane: non più necessario il Green Pass, si può entrare liberamente ed è una occasione da non mancare per gli appassionati senigalliesi di pallavolo e per chiunque ami lo sport a Senigallia, a Corinaldo e nella Val Mivola.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: