Ultime battute per il Festival del Cinema, sabato premiazione e proiezione dei film finalisti

Ultime battute per il Festival del Cinema, sabato premiazione e proiezione dei film finalisti

SENIGALLIA – Domani (sabato 16 luglio), alle ore 21.30, alla Rotonda a mare serata di chiusura del Festival del Cinema di Senigallia, evento organizzato dall’associazione Confluenze con il contributo del Comune di Senigallia, della Regione Marche e del Centro Studi Cinematografici. L’ingresso è libero. Padrino della serata sarà Giancarlo Zappoli, direttore di Mymovies e Presidente della Giuria del Festival. Si inizierà con due produzioni di Confluenze:

Report Misa cantiere 21/’22 di Luciano Montesi e Gianluca Gasparini, Italia, 2022, 6’47”

Filosofia e risultati ottenuti: la voce dei protagonisti di un intervento di manutenzione ordinaria del fiume Misa che rispetta il giusto rapporto tra tutela ambientale e riduzione del rischio idraulico.

Seguirà Sound boys di Edoardo Pasquini, Italia, 2022, 6’23”

Essere Soundboys non è un semplice mestiere: è una vocazione. Il vero Soundboy ricerca il giusto suono, a digiuno e senza sonno, se necessario. Sempre pronto ad un impegno serio, un’arte basata su precisione, pazienza, amore e dedizione. Ma tutto ciò è vano senza il più sacro degli elementi: il silenzio.

Subito dopo si entrerà nel vivo della competizione con la Premiazioni e proiezione sezione “Corti di fiume”. Questi i finalisti:

Linfa vitale di Fausto Franchi, Italia, 2022, 14’59”

La quiete in casa di Elia e Sara viene spezzata dall’arrivo di Sandro, un amico di vecchia data.

Restera di Davide Stefanato e Jgor Barbazza, Italia, 2020, 10’

Un imprenditore, un padre di famiglia, un uomo in difficoltà. La riva del fiume Sile, la Restera, scelta come teatro del suo ultimo gesto. Un attimo prima dell’inevitabile, la pesante atmosfera viene rotta dalla voce di un curioso personaggio che lì, vicino al fiume, vive e lavora da una vita.

Ticino, sorgente di biodiversità di Marco Tessaro, Italia, 2020, 20’43”

Il Parco del Ticino è disegnato dall’acqua che dà forma al letto del fiume, si insinua nelle fasce di foreste circostanti per arrivare, infine, ai coltivi irrigui. Forma così ambienti strettamente interconnessi che favoriscono una biodiversità di altissimo pregio, in grado di espandersi ben oltre ai confini del Parco. Un progetto europeo, il Life Ticino Biosource, tutela questi ambienti d’acqua e le specie rare e minacciate che li abitano, come lo storione, la licena delle paludi e la moretta tabaccata per consegnare integro questo patrimonio naturale alle generazioni future.

Infine si procederà alla Premiazione e proiezione sezione “Corto circuito” in gara quattro finalisti:

Big di Daniele Pini, Italia, 2021, 14’00”

Matilde vive insieme a suo nonno in una angusta casa sul mare. Per guadagnare qualche soldo, scandaglia la spiaggia con il metal detector alla ricerca di qualche oggetto di valore. In una fredda mattina d’inverno, Matilde troverà un oggetto che cambierà la sua vita per sempre.

Buon compleanno Noemi di Angela Bevilacqua, Italia, 2022, 12’53”

Noemi sta per compiere diciassette anni. Per festeggiare ha deciso di passare la mezzanotte con il suo ragazzo e di fare l’amore per la prima volta, ma la serata avrà dei risvolti inaspettati.

Ecce mater di Valentina Tomada, Italia, 2021, 14’40”

Emma e sua mamma, dopo un violento terremoto, si ritrovano sepolte sotto le macerie, sole, in un buio infinito, in un tempo infinito. Infinito come la paura che anima la bambina e come l’amore della madre che la sorregge, premettendole di rivedere la luce del sole…

Il vestito di Maurizio Ravallese, Italia, 2020, 15’

Un immigrato lavora in una lavanderia col solo scopo di comprarsi un abito da cerimonia. Un giorno viene scoperto a rubare un vestito a uno sposo malato appena abbandonato all’altare. Per espiare la sua colpa, dovrà vendicare l’uomo che ha rapinato.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: